Enna Press

Testata giornalistica Online

Enna: i Giovani Democratici sull’annunciata chiusura di due scuole materne comunali

Autorevoli esponenti della maggioranza ennese stanno spasmodicamente cercando ogni argomento possibile pur di nascondere i fatti sotto terra.

Con una pessima gestione della comunicazione, si annuncia l’irrevocabile chiusura di due asili comunali, invitando i genitori ad iscrivere i propri figli altrove.

Sembra assurdo che in un periodo così difficile, a due mesi dalla riconferma del Sindaco Dipietro, con tanta tranquillità si possa comunicare una decisione così inappellabile da sembrare già presa da tempo.

È stato detto di una scelta presa da “tutte le forze politiche di maggioranza”.

Ci risulta però che nessun passaggio in aula sia stato fatto, né tanto meno alcun membro dell’amministrazione si è sentito di commentare la decisione: si è preferito discutere di Renzi, del governo, dei 5 Stelle e delle scritte sui muri.

Neanche il gruppo Siamo Enna, che ci ha abituato a lunghi e trionfanti comunicati in cui si ammonisce anche la minoranza di “volersi prendere i meriti dell’amministrazione”, vuole assumersi la responsabilità di quanto successo.

In tutto questo resta un fatto strettamente di natura politica: si è scelto per motivi economici e burocratici di privare decine e decine di bambini dell’unica certezza rimasta in questo determinato periodo storico. A questo va aggiunta la condizione di disagio per i lavoratori, naturale conseguenza di tale decisione.

Smantellare il Welfare in nome della riorganizzazione è l’esatto opposto di ciò che una pandemia globale comporta ed è anche l’opposto di ciò che si è detto per mesi in campagna elettorale.

Per questo credo che sia dovere delle forze di maggioranza interrogarsi sulla scelta fatta e soprattutto, per chiarezza nei confronti dei cittadini, sia doveroso spiegare i passaggi politici che hanno portato a questa frettolosa decisione che avrà delle pesanti conseguenze nel tessuto sociale cittadino.

Visite: 115

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *