Enna Press

Testata giornalistica Online

Emergenza Coronavirus; Ennaora: Leonforte, la denuncia del sindaco: “Ben centocinquanta leonfortesi attendono ancora l’esito dei tamponi, inaccettabile!”. Lettera al prefetto

Leonforte, la denuncia del sindaco: “Ben centocinquanta leonfortesi attendono ancora l’esito dei tamponi, inaccettabile!”. Lettera al prefetto
8 Aprile 2020 Redazione Carmelo Barbera, Matilde Pirrera, Prefetto, sindaco
Leonforte. Il sindaco scrive al prefetto Matilde Pirrera. È caos per i ritardi nei tamponi. “Chiediamo al Prefetto di fare luce su quanto sta avvenendo – scrive il primo cittadino Carmelo Barbera -. Non è tollerabile. Nonostante i laboratori siano intasati, chiediamo di intervenire, affinchè i vertici dell’Asp, assieme alla Regione, trovino il modo per processare i tamponi.
La situazione a Leonforte è la seguente: 15 cittadini sono tuttora ricoverati, uno è guarito e tre purtroppo non ce l’hanno fatta. “Dal 30 marzo sono passati nove giorni, non è concepibile non conoscere l’esito dei tamponi – prosegue il primo cittadino -. Ho chiesto alla prefettura di attivarsi affinché si risolva il problema. Se tardano ulteriormente i tamponi si rischia di creare nuovi problemi di carattere epidemiologico. Inoltre così si vanifica il lavoro svolto dal dipartimento di prevenzione”.
Intanto all’ospedale di Leonforte sono 11 i “positivi prossimi a guarigione” ricoverati, dopo che lo “spazio” è stato individuato al terzo piano del nosocomio, contrariamente a quanto fatto all’inizio, quando furono mandati in un edificio adiacente, palesemente inadeguato. “I pazienti adesso stanno bene e il reparto è isolato – taglia corto Barbera -. Le misure di sicurezza adottate, per evitare rischi per il personale e per gli altri pazienti, stanno funzionando”.

Visite: 12