Enna Press

Testata giornalistica Online

Emergenza Coronavirus; Agira il sindaco Maria Greco pubblica ordinanza con ulteriori misure a contrasto dell'epidemia del Coronavirus

Ulteriori misure per il contrasto all’emergenza epidemiologica e sanitaria COVID-19 sul territorio comunale. Zona Rossa.
IL SINDACO
RICHIAMATI il D.P.C.M. n.6 dell’11.03.2020, recante “Misure Urgenti in materia di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da Covid-19”; le Ordinanze contingibili e urgenti del Presidente della Regione Siciliana n. 5 del 12.03.2020 e n. 7 del 20.03.2020; le Ordinanze sindacali n. 12 del 18.03.2020, n.11 del 15.03.2020, n. 10 del 14.03.2020, n. 9 del 12.03.2020;
VISTA l’Ordinanza del Ministro della Salute di concerto con il Ministro dell’Interno del 22 marzo 2020, le cui disposizioni sono efficaci sino all’entrata in vigore di un nuovo decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri, di cui all’art. 3 del d.l. 23 febbraio 2020 n. 6;
VISTA l’Ordinanza contingibile e urgente n. 8 del 23.03.2020 avente ad oggetto “Ulteriori misure per la prevenzione e gestione dell’emergenza epidemiologica da Covid-2019. Ordinanza ai sensi dell’art.32, comma 3, della legge 23 dicembre 1978, n. 833 in materia di igiene e sanità pubblica” del Presidente della Regione Siciliana acquisita al prot. dell’Ente n. 5994/2020 del 23/03/2020 che ha dichiarato il Comune di Agira “Zona Rossa”;
TENUTO CONTO della conferenza stampa del Presidente del Consiglio dei Ministri del 21.03.2020, nel corso della quale sono state annunciate ulteriori misure restrittive in tutto il territorio nazionale per fronteggiare la propagazione del contagio, nonché della bozza di D.P.C.M. informalmente acquisita, le cui disposizioni, dal momento della pubblicazione sulla GURS, producono effetto dal 23 marzo al 3 aprile 2020 e si applicano cumulativamente a quelle di cui al D.P.C.M. 11 marzo 2020 e a quelle previste dal Ministro della Salute del 20.03.2020, i cui termini, già fissati al 25 marzo 2020, sono prorogati al 3 aprile 2020;
CONSIDERATO l’evoluzione del quadro epidemiologico locale, il carattere particolarmente diffusivo dell’epidemia e l’incremento dei casi sul territorio regionale e nazionale;
CONSIDERATO, inoltre, che nel Comune di Agira (EN) si è verificato un aumento dei contagi da COVID -19 che hanno portato al decesso di n. 3 persone; che altri casi sospetti sono in corso essendo numerose persone in attesa di sapere l’esito del tampone; che a seguito dell’aumento dei contagi numerose famiglie risultano poste in quarantena; che il contagio nel territorio di Agira (EN) appare galoppante; che è necessario intervenire con immediatezza ed urgenza a tutela della salute dei cittadini per fronteggiare l’emergenza sanitaria determinatasi nel territorio comunale;
RITENUTO necessario e urgente adottare ulteriori misure straordinarie per contrastare l’emergenza COVID-19, garantire minima continuità funzionale all’Ente in modalità smart working;
COMUNE DI AGIRA
Comune di Agira U
Protocollo N.0005998/2020 del 23/03/2020
Per quanto di propria competenza e con riguardo al territorio di questo Comune
ORDINA
1.Esercizio delle funzioni amministrative e finanziarie di competenza dell’Ente locale:
1.La chiusura di tutti i locali e di tutti gli uffici comunali fino al 15 aprile 2020, eccezion fatta per il Comando di Polizia Municipale di Agira e Stato Civile, la cui attività non può essere sospesa;
2.L’accesso nei locali del palazzo municipale soltanto per motivi riconducibili all’esecuzione dei servizi essenziali (dichiarazione di morte, sepoltura) e mediante turni di reperibilità, ovvero per la gestione e/o riparazione del server, hardware e software in utilizzo all’Ente per non impedire le telecomunicazioni e l’accesso ai dipendenti comunali per lo svolgimento dello smart working;
3.La sospensione delle attività afferenti alla progettualità dei cantieri di servizi per le quali non è possibile e/o attivabile lo smart working, le quali verranno comunque regolarmente retribuite, salvo eventuale recupero successivo, con i fondi stanziati dalla Regione Siciliana;
4.La nomina del Segretario Comunale, dott. Pierpaolo Nicolosi, quale responsabile apicale per l’organizzazione in modalità di smart working della continuità delle funzioni amministrative di competenza dell’ente locale, a cui con la presente sono conferiti i necessari poteri per disporre l’acquisto degli strumenti occorrenti ai dipendenti e da consegnare per consentire il lavoro agile avvalendosi delle risorse stanziate nel bilancio comunale
5.Al Segretario comunale di provvedere all’attuazione dell’art. 73 del D.P.C.M. n. 6 dell’11.03.2020 concernente la semplificazione in materia di organi collegiali, predisponendo e indicando quanto necessario per consentire le sedute degli organi collegiali in modalità trasparente e tracciabile, nell’ipotesi in cui l’emergenza sanitaria dovesse malauguratamente dilungarsi oltre il 3 aprile p.v.;
6.Al Comandante della Polizia Municipale di quantificare il numero di ore di lavoro straordinario del personale operativo impiegato già espletato a far data dall’ 01.03.2020 e da espletare per il periodo di persistenza dell’emergenza e comunque per i prossimi 90 giorni nell’ambito delle attività di controllo del territorio, ai sensi dell’art. 74 del D.P.C.M. n. 6 dell’11.03.2020.
2.Scuole di ogni ordine e grado – ludoteche e centri prima infanzia
1.La chiusura di tutte le scuole di ogni ordine e grado, ludoteche e centri prima infanzia fino al 15 aprile 2020.
3. Esercizi Commerciali.
1. La chiusura di tutti gli esercizi commerciali esistenti sul territorio comunale fino al 15 aprile 2020 ad eccezione delle farmacie, dei supermercati, negozi di genere alimentari, panifici e distributori di carburante, edicole e rivendite di tabacchi.
4. Modalità di consegna dei generi alimentari.
1. Al fine di limitare al massimo gli spostamenti dei cittadini ed evitare reali occasioni di contagio nonché per tutelare i lavoratori all’interno dei negozi, i supermercati e i piccoli negozi di generi alimentari istituiranno il servizio di consegna a domicilio nel rispetto delle condizioni igienico-sanitarie previste dalla normativa vigente tanto per il confezionamento che per il trasporto;
2.Inoltre, i soggetti impiegati nel citato servizio devono essere dotati di tutti i dispositivi di protezione individuale atti a mitigare al massimo i rischi di eventuale contagio da COVID-19.
3.La consegna a domicilio deve assicurare obbligatoriamente l’assenza di ogni forma di contatto sociale tra il cliente e il consegnatario dei beni, entrambi obbligati all’utilizzo dei dispositivi di sicurezza.
4.Gli esercizi di vendita di genere alimentari ai quali viene richiesto il servizio di consegna a domicilio sono obbligati a registrare i nominativi dei richiedenti il servizio e limitare lo stesso ad una volta a settimana per ogni singolo richiedente.
5.Onde agevolare il servizio il Comune, con separata ordinanza, stanzierà una somma in favore delle associazioni di volontariato in servizio presso il C.O.C. a titolo di rimborso spese dei volontari che collaboreranno con gli esercizi commerciali nelle consegne a domicilio.
6.I cittadini contatteranno telefonicamente gli esercenti per la richiesta di spesa ai numeri telefonici che verranno resi pubblici e pubblicati anche sul sito del Comune nella pagina home.
7.L’accesso per l’acquisto diretto ai supermercati è consentito soltanto ai cittadini residenti e/o domiciliati fuori dal centro abitato.
6. Mercato Settimanale.
Il Mercato settimanale è sospeso sia nelle giornate di sabato e lunedì che in qualsiasi altro giorno fino al 15 aprile 2020.
7. Divieto di affissione.
Per la durata della presente ordinanza sono vietate le affissioni.
Restano ferme le disposizioni già emanate e non incompatibili con la presente ordinanza ovvero:
-la chiusura domenicale di tutti gli esercizi commerciali attualmente ivi compresi quelli
relativi a supermercati e generi alimentari, fatta eccezione per le farmacie di turno e le edicole; – apertura mattutina delle rivendite di tabacchi ed edicole dalle ore 8 alle ore 13.30 esclusivamente nelle giornate da lunedì a sabato con divieto di apertura pomeridiana.
DISPONE
-Che la presente ordinanza, resa pubblica mediante affissione sull’Albo Pretorio del Comune di Agira, on line per 60 giorni, entra in vigore dalla sua pubblicazione all’albo ed ha validità fino al 15 aprile 2020;
-Che la presente Ordinanza sia trasmessa all’Ufficio territoriale del Governo Prefettura di Enna, alla Stazione dei Carabinieri di Agira, al Comando di P.M. di Agira.
AVVERTE
La mancata osservanza degli obblighi di cui alla presente Ordinanza comporta le conseguenze sanzionatorie previste dall’art.650 del Codice penale, se il fatto non costituisce reato più grave.
AVVERTE, altresì
Che avverso il presente provvedimento è ammesso ricorso da parte di chiunque vi abbia interesse entro 60 giorni, decorrenti dalla pubblicazione o notificazione, al TAR competente per territorio, nei termini e nei modi previsti dalla legge n. 1034/1971;
Entro 120 giorni è esperibile ricorso straordinario al Presidente della Repubblica nei modi e nei termini previsti dal DPR 1199/1971.
Dalla Residenza Municipale, Agira lì 23/03/2020
Il Sindaco
On.le Avv.Maria Gaetana Greco

Visite: 24