Enna Press

Testata giornalistica Online

Emergenza Coronavirus; a Polizzi Generosa bella iniziativa di alcune mamme

Polizzi Generosa, l’augurio per il Coronavirus e già evidente. Bella iniziativa di alcune mamme
La paura e la preoccupazione in questo ultimo periodo è abbastanza visibile nelle menti di tanta gente visto che, la questione del Coronavirus ha scombussolato le abitudini e la quotidianità di tanti cittadini. Sofferenza in silenzio che ha cambiato il proprio modo di vivere, restando chiusi a casa in attesa di una svolta lenta ma indispensabile soprattutto se, ognuno si attiene alle dovute direttive.
Tutto ciò, ha portato alcune mamme delle scuole di Polizzi Generosa a reagire a tale stato di sofferenza mentale, soprattutto quando si tenta di affrontare questa pandemia che ci circonda. È stata una voce partita singolarmente che, si è allargata a passaparola tramite gruppi WhatsApp, e cioè quella di realizzare una “sfida personale” con se stessi e verso gli altri, riportando ciò che si pensa dentro su degli striscioni, cartoncini,manifesti da apporre nei balconi e nelle finestra delle proprie abitazioni.
Così è stato dunque, ci si è imbattuti in “Andrà tutto bene”, la frase più ricorrente di alcuni slogan che si sono visti tra le strade e vicoli di Polizzi Generosa. Un modo attivo per far presente che quanto prima, si auspica il pronto ritorno di vita quotidiana, reagendo ai fattori di auto isolamento,direttive o consigli che il governo italiano ha imposto all’intera nazione.
Una bella iniziativa nata dal sentimento di alcune mamme che hanno coinvolto figli e mariti a prendere pennarelli e colori e scrivere ciò che il cuore comanda e la mente scrive, coinvolgendo,interagendo e spiegando ai propri figli questa situazione difficile…. da far capire. Tale passaggio di vita, e questa lodevole iniziativa sarà ricordata più in là come un piccolo pensiero avuto in un particolare momento critico ma, darà più forza e sostegno per ripartire ed essere presenti anche in situazioni impreviste che nessuno può prevedere.
Antonio David

Visite: 25