Enna Press

Testata giornalistica Online

CORONAVIRUS. GIARRIZZO (M5S): APPELLO ALLA RESPONSABILITÀ. ECCO TUTTE LE MISURE MESSE IN CAMPO DAL GOVERNO PER SUPERARE L’EMERGENZA

CORONAVIRUS. GIARRIZZO (M5S): APPELLO ALLA RESPONSABILITÀ. ECCO TUTTE LE MISURE MESSE IN CAMPO DAL GOVERNO PER SUPERARE L’EMERGENZA
Roma, 7 marzo 2020 – “Questo è un appello rivolto a tutti i politici locali e a tutti i mezzi di informazione locale: collaboriamo tutti, evitiamo di fare allarmismo o di fare girare notizie che non abbiano un reale fondamento e che non siano state diramate da fonti autorevoli. Sciacallaggio e strumentalizzazioni sono sempre e soltanto un male”. Così il deputato alla Camera del Movimento 5 Stelle Andrea Giarrizzo. “Intanto, il Governo – continua il parlamentare Cinquestelle – ha già provveduto ad emettere numerose misure per tutti i cittadini e per i settori più colpiti nelle aree maggiormente interessate dal coronavirus. Ogni scelta presa e non, è una scelta studiata e ponderata insieme ad un comitato tecnico scientifico”.
“Entranto nel merito, nell’ultimo Consiglio dei Ministri è stato deciso di raddoppiare le risorse in campo per dare sostegno ai settori travolti dall’emergenza. Si va così verso lo stanziamento di 7,5 miliardi di euro. Inoltre, è stato già deciso il rinvio del referendum costituzionale sul taglio dei parlamentari previsto per il 29 marzo. La data futura resta da decidersi. Tra le misure adottate per le aree interessate dal contagio, – spiega nel dettaglio Giarrizzo – vengono prorogate fino al 31 maggio tutte le scadenze fiscali, i versamenti contributivi e i ratei assicurativi; sospesi fino al 30 aprile anche i pagamenti di bollette per utenze idriche, energetiche e per i rifiuti; rafforzata la dotazione del Fondo centrale di garanzia per le Pmi e viene dato accesso gratuito ai finanziamenti alle aziende dei territori a maggior rischio sanitario; saranno utilizzate tutte le articolazioni della Cassa integrazione per tutelare a pieno i lavoratori, affinché il coronavirus non possa causare nemmeno un disoccupato in più; viene riconosciuta anche una indennità agli autonomi e ai professionisti della zona rossa. E infine, sosteniamo l’export delle imprese e diamo respiro, con ulteriori sospensioni dei pagamenti e versamenti, agli operatori turistici”.
“Attualmente, – conclude il deputato – siamo già a lavoro per fronteggiare gli impatti economici sull’intero Paese. Continuiamo a lavorare uniti e compatti perché la mostra economia non subisca gravi perdite. Il nostro è un Paese forte, un Paese che non si arrende e ricordo che ognuno può fare la propria parte. Proprio per questo motivo, come Movimento 5 Stelle, abbiamo proposto di donare le nostre restituzioni, di noi portavoce, alla Protezione Civile per l’acquisto di apparecchi per la terapia intensiva. Un investimento mai come in questo momento importante, che tornerà utile anche una volta superata l’emergenza sanitaria. In ultimo, chiedo ai cittadini di fare molta attenzione e attenersi scrupolosamente alle indicazioni fornite dal Ministero della Salute per contenere la diffusione del virus, quali: lavarsi le mani ripetutamente, mantenere una distanza tra individui di uno-due metri, evitare i luoghi affollati, rispettare gli altri e, dunque, rimanere a casa se si hanno patologie respiratorie, evitare baci, abbracci e contatti stretti personali, coprire bocca e naso se si starnutisce o tossisce con il gomito, pulire le superfici con disinfettanti a base di cloro o alcol, non prendere farmaci antivirali né antibiotici, a meno che siano prescritti dal medico. Ricordiamo che in caso di sintomi o dubbi, bisogna rimanere in casa, non recarsi al pronto soccorso o presso gli studi medici o ancora in farmacia, ma chiamare al telefono il medico di famiglia, il pediatra o la guardia medica. Oppure chiamare il numero verde regionale: 800 45 87 87 o il numero di pubblica utilità 1500. Contattare il 112 oppure il 118 soltanto se strettamente necessario”.

Visite: 23