Enna Press

Testata giornalistica Online

Congresso regionali Pd: numerosi ennesi negli organismi dirigenti regionali: Fabio Venezia in Segreteria

L’impegno è stato immenso ma tanta è la soddisfazione per la riuscita dell’evento.
Si è conclusa la 2 giorni che ha visto il Partito Democratico Siciliano impegnato a Morgantina e Aidone nella celebrazione del congresso regionale che ha proclamato eletto segretario regionale Antony Barbagallo.
E’ stato per tutti un momento importante sia per i contenuti politici, culminati con gli interventi autorevoli del Ministro per il Sud Giuseppe Provenzano e del Segretario Nazionale Nicola Zingaretti, sia per il fatto che abbiamo potuto mostrare le bellezze del nostro patrimonio e la capacità di organizzare grandi eventi che possano promuovere e incentivare lo sviluppo del nostro territorio.
Nel mio intervento, che ha aperto l’assemblea regionale dei segretari di Circolo, ho lanciato l’appello affinché l’attenzione rivolta alla nostra provincia in questo momento e per questa occasione possa continuare ad esserci in futuro sui temi, sulle proposte e sulle idee di sviluppo che insieme porteremo avanti per far fronte ai problemi che invece attanagliano questa provincia e non solo:
• il lavoro: non possiamo dimenticare che la provincia di Enna ha il più alto tasso di disoccupazione di tutto il territorio nazionale.
• la viabilità interna e i collegamenti con i punti nevralgici dell’Isola quali Porti, Aeroporti e Stazioni ferroviarie. Lo stato attuale delle nostre strade non è degno nemmeno della più pessima descrizione. Le trazzere e non le Strade Statali di altre parti del Paese, mortificano e disincentivano gli sforzi fatti da tutti coloro i quali vogliono investire nello sviluppo del territorio avviando e mantenendo le attività produttive e industriali nelle aree interne della Sicilia. Aspettiamo, potremmo dire ormai dal secolo scorso, il completamento della Nord-Sud che collega Santo Stefano di Camastra a Gela, asse viario ritenuto fondamentale per lo sviluppo delle aree interne; divenuto emblema delle distanze incolmabili che ancora esistono tra il Nord e il Sud del Paese.
• Il tema quindi delle aree interne e del loro relativo sviluppo deve diventare uno dei temi principali del Partito Democratico a tutti i livelli. Bisogna creare le condizioni favorevoli per lo sviluppo e la nascita delle imprese, anche mediante una fiscalità di vantaggio nell’ambito delle zone economiche speciali istituite dal nostro Ministro Provenzano.
Abbiamo tanti problemi ma abbiamo anche tante risorse con cui potremo costruire il nostro futuro. La Storia, la cultura, il patrimonio tutto, da quello archeologico a quello paesaggistico, il mito di Kore e le nuove Università che danno lustro e prospettiva all’intero territorio. Abbiamo una classe dirigente e dei bravi amministratori apprezzati in ogni dove.
La dimostrazione di ciò sta nel fatto che numerose saranno le presenze della nostra provincia negli organismi regionali. Fabio Venezia entra a far parte della Segreteria a 5 voluta dal Segretario Antony Barbagallo. Nella Direzione sono stati eletti Piero Capizzi, Salvatore Castiglia, Vladimiro Crisafulli, Vittorio Di Gangi, Paolo Garofalo, Carmela Impellizzeri, Adriano Licata, Gisella Sottosanti, mentre nella Commissione di garanzia Angelo Salamone.
Sui temi esposti abbiamo trovato ampia disponibilità sia da parte del Ministro Provenzano sia da parte del neo segretario Antony Barbagallo, sapendo che, come ha sottolineato Zingaretti nel suo intervento, “in ogni luogo dovrà aprirsi un confronto sul territorio e il Pd sarà la forza più unita e unitaria che rimette al centro i bisogni delle persone. Basta egoismi, pensiamo al Paese”.
Un ringraziamento al Sindaco di Aidone Chiarenza per l’accoglienza che ci ha riservato e per la fattiva collaborazione, al Circolo di Aidone rappresentato dal Segretario Carmelo Lombardo, ai tanti giovani, ai volontari, alle forze dell’ordine e a quanti altri a vario titolo, per giorni, si sono impegnati per la riuscita della manifestazione.

Visite: 31