Enna Press

Testata giornalistica Online

COMUNE DI ENNA: MISURE URGENTI DI SOLIDARIETA’ ALIMENTARE – EMERGENZA EPIDEMIOLOGICA DA COVID-19

MISURE URGENTI DI SOLIDARIETA’ ALIMENTARE – EMERGENZA EPIDEMIOLOGICA DA COVID-19 AI SENSI DELLA DELIBERAZIONE DI GIUNTA MUNICIPALE N. 287 DEL 04/12/2020

Al Comune di Enna è stata assegnata la somma di € 100.000,00 da parte della Fondazione Terzo Pilastro. Con Deliberazione della Giunta Municipale n. 287 del 04/12/2020 sono state adottate misure da destinare a favore di nuclei familiari che si trovano in stato di bisogno a causa dell’emergenza socio-assistenziale da COVID-19 mediante l’assegnazione di buoni spesa/voucher per l’acquisto di beni di prima necessità (alimenti, prodotti farmaceutici, prodotti per l’igiene personale e domestica, bombole del gas, dispositivi di protezione individuale, pasti pronti).

Gli esercizi commerciali che intenderanno aderire all’iniziativa dovranno presentare istanza entro le ore 13,00 del 9 dicembre 2020.

Di seguito è pubblicato l’avviso pubblico destinato agli esercizi commerciali che intenderanno aderire all’iniziativa

ATTENZIONE

La domanda di partecipazione degli esercizi commerciali, allegata al presente avviso, dovrà essere debitamente firmata e corredata di copia di valido documento di riconoscimento del titolare/legale rappresentante. L’istanza va presentata inviandola all’Ufficio protocollo del Comune di Enna, a mezzo PEC protocollo@pec.comune.enna.it.

EMERGENZA EPIDEMIOLOGICA DA COVID-19. MISURE URGENTI DI SOLIDARIETA’ ALIMENTARE. ACQUISIZIONE ED EROGAZIONE DI BUONI SPESA PER GENERI ALIMENTARI EPRODOTTI DI PRIMA NECESSITA’ –FONDAZIONE TERZO PILASTRO.AVVISO PUBBLICORIVOLTO AGLI ESERCIZI COMMERCIALI INTERESSATI ALLA FORNITURA DI BENI DI PRIMA NECESSITA’ (ALIMENTI, PRODOTTI FARMACEUTICI, PRODOTTI PER L’IGIENE PERSONALE E DOMESTICA, BOMBOLE DEL GAS, DISPOSITIVI DI PROTEZIONE INDIVIDUALE, PASTI PRONTI)A favore dei soggetti facenti parte di nuclei familiari che si trovano in stato di bisogno a causa dell’emergenza socio-assistenziale da COVID-19, in ottemperanza a quanto previsto dalla Delibera di Giunta n. 287del 04/12/2020mediante l’assegnazione diBUONI SPESA/VOUCHERa valere sulle risorse messe a disposizione dalla Fondazione Terzo Pilastro.Il Comune di Enna, a seguito di quanto previsto dal predetto provvedimento, tramite il presente Avviso intende individuare gli esercizi commerciali interessati ad aderire al Progetto di Solidarietà per la fornitura dei beni di prima necessità sopraelencati su presentazione di buoni/voucher rilasciati dal Comune di Enna ai nuclei familiari che verranno ammessi al beneficio in oggetto.Gli esercizi commerciali aderenti saranno iscritti nell’elenco comunale che verrà pubblicato sul sito del Comune di Enna. In considerazione dell’emergenza umanitaria è auspicabile l’applicazione di uno sconto da parte degli esercizi commerciali. La scelta dell’esercizio commerciale tra quelli aderenti all’iniziativa è rimessa alla libera scelta dei beneficiari.Gli esercizi commerciali interessati al presente avviso aderiranno alla piattaforma software, web-based, denominata “immedia@family”, che permette, all’Ente, l’intero processo di gestione dei fondi dedicati alle misure urgenti di solidarietà alimentare, in favore di soggetti economicamente svantaggiati, per quanto attiene ad:-emissione dei buoni spesa (associati a buoni virtuali) con il relativo controvalore;-transazioni di acquisto dei beni;
-rendicontazione ed emissione di documento/nota contabile da parte dell’esercizio commerciale.Le attività Commerciali accedono alla piattaforma per:-Certificarsi quali esercizi commerciali accreditati alla rete di soccorso a cui i soggetti in stato di necessità e bisogno potranno rivolgersiper l’acquisto di beni alimentari e di prima necessità, utilizzando i buoni elettronici emessi dal Comune;-Scaricare l’importo totale o parziale, dei buoni virtuali, attraverso la semplice lettura della tessera sanitaria e del codice fiscale del cittadino, nonché del PIN che il cittadino stesso riceve sul proprio numero di cellulare in fase di accredito del Buono. L’esercizio commerciale dovrà far pervenire all’Ente, in sededi sola rendicontazione, copia dello scontrino fiscale facendo scansione dello stesso e inviandolo a mezzo della piattaforma software, denominata “immedia@family”;-Richiedere al Comune rimborso del corrispettivo dei beni venduti con i buoni virtuali, facendo pervenire al Comune il documento commerciale/nota di debito, riepilogativo di tutti i buoni virtuali emessi, senza dover presentare alcuna rendicontazione, poiché l’Ente, attraverso la piattaforma “immedia@family”, è aggiornato in tempo reale sulle somme erogate dalle attività commerciali per gli acquisti effettuati con i buoni elettronici. Il sopraindicato documento commerciale/nota di debito (operazione fuori campo iva), che dovrà contenere la seguente dicitura: fornitura di beni di prima necessità, dovrà essere trasmesso al Comune a mezzo sistema di interscambio (sdi), utilizzato per le fatture elettroniche.Ciascun Buono Spesa è spendibile esclusivamente per l’acquisto di generi di prima necessità (ESCLUSIVAMENTE ALIMENTI, PRODOTTIFARMACEUTICI, PRODOTTI PER L’IGIENE PERSONALE E DOMESTICA, BOMBOLE DEL GAS, DISPOSITIVI DI PROTEZIONE INDIVIDUALE, PASTI PRONTI). Ove in sede di controlli anche successivi alle transizioni, dovessero risultare acquisti diversi dalle predette categorie di beni, i relativi importi non saranno ammessi al rimborso, e l’esercizio commerciale sarà escluso dall’elenco degli esercizi commerciali accreditati, dandone comunicazione sul sito del Comune di Enna, in quanto soggetto non più accreditato.Gli operatori economici del settore potranno aderire alla piattaforma fino alle ore 13,00 del 09/12/2020, presentandol’istanza allegata al presente avviso, debitamente firmata, e corredata di copia di valido documento di riconoscimento del titolare/legale rappresentante.L’istanza va presentata inviandolaall’Ufficio Protocollo del Comune di Enna, amezzo pec all’indirizzo protocollo@pec.comune.enna.it.Gli esercizi commerciali ammessi all’iniziativa utilizzano la piattaforma accedendo con password individuale che verrà loro rilasciata al momento della registrazione.Gli operatori commerciali che intendono aderire all’iniziativa non devono versare in condizioni di incapacità a contrarre con la Pubblica Amministrazione, previste dall’art. 80 del codice dei contratti pubblici (d.lgs n.50/2016 e s.m.i.), ed essere disponibili ad effettuare consegne a domicilio per importi di spesa ammessa non inferiori ad € 30,00. Non sono previsti costi né eventuali commissioni a carico degli esercizi commerciali.
Gli esercizi commerciali potranno utilizzare pc o tablet o smartphone per registrare l’importo del buono spesa elettronico, i quali saranno abilitati non appena gli stessi esercizi saranno accreditati nel sistema e riceveranno sul loro portale le istruzioni in merito.Il presente Avviso è pubblicato all’Albo pretorio on-line del Comune di Enna e sul sito web: www.comune.enna.it.Enna 04/12/2020Il Dirigentef.to Ing. Paolo Puleo

Visite: 242

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *