Enna Press

Testata giornalistica Online

CAU, ESORDIO PIU’ CHE SODDISFACENTE IN SARDEGNA

CAU, ESORDIO PIU’ CHE SODDISFACENTE IN SARDEGNA
Paolo Cau e Fabrizio Risi, su Mitsubishi Pajero Evolution,
sono sesti assoluti e secondi di TH alla Baja Vermentino – Terre di Gallura

Esordio più che soddisfacente, questo fine settimana in Sardegna, per Paolo Cau che, con la “versione 2021” del suo Mitsubishi Pajero Evolution 3.5 TH, a Calangius – Berchidda (Provincia di Sassari), dove si è corsa la Baja Vermentino – Terre di Gallura, seconda prova del Campionato Italiano Cross Country e SSV, ha chiuso la gara a un passo dal podio (sesto posto assoluto) e al secondo posto nella classifica del gruppo TH.
“E’ stata una bella gara, dura, difficile, con un tracciato, ripetuto più volte, con 5 chilometri di fuoristrada vero e poi pezzi più veloci e guidati … una vera prova per fuoristrada! Peccato per i problemi di tipo organizzativo, che ci hanno un po’ rovinato la festa!”.
Delle stesso avviso anche il preparatore, Massimiliano Monte della Monte Rally Engineering di Novara. “E’ stata una gara tosta, con molte auto ferme e altre penalizzate da errori. Noi, a parte qualche “acciacco”, la gara l’abbiamo portata a termine con soddisfazione: sesti assoluti e secondi di TH, con il primo che era … imprendibile! Adesso sistemiamo i problemi che sono usciti e, tempo permettendo, vedremo di fare qualche test in più per arrivare alla prossima gara al 100%! Bravi tutti quindi … peccato solo per i ritardi che ci hanno costretto a prendere un’altra nave per tornare a casa!”.
Cau in Sardegna ha gareggiato in coppia con l’amico navigatore Fabrizio Risi, in questa occasione tornato al suo fianco vista la non disponibilità (per quarantena covid) di Bruno Fedullo. Undicesimi al termine della prima prova utile (il tanto contestato secondo settore selettivo, visto l’annullamento del primo), Cau-Risi sono stati fra i pochi equipaggi a non vedersi attribuire penalità in questo passaggio (dove c’era un tratto con un limite di velocità che molti, secondo la direzione gara, non hanno rispettato). Sesti al temine della terza prova (anche questa corsa dopo un lunghissimo stop dovuto a un altro incidente), hanno mantenuto la posizione fino al termine.
“La gara è stata penalizzata da problemi di tipo organizzativo” racconta Cau. “Siamo stati tantissimo tempo con le auto ferme. Penalità, una speciale prima bloccata e poi riaperta, un’altra annullata … ogni volta le pause erano lunghissime. Alla fine le premiazioni della gara, che dovevano essere alle 17,30, sono state fatte dopo le 20,00 e così abbiamo perso il traghetto (che a suo tempo ci era stato detto che ci avrebbe aspettato). Qualcuno ha addirittura preferito non correre l’ultima prova e ritirarsi per non perderlo!”.
Il Cross Country, messa in archivio la Baja Vermentino – Terre di Gallura, tornerà in scena all’inizio di giugno (il 5 e 6 giugno), in Grecia, dove si correrà il Rally Greece Offroad, prova internazionale ma valida anche come terza prova del Campionato Italiano.

Visite: 42

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *