Enna Press

Testata giornalistica Online

CARO PREZZI DELLA SPESA, U.DI.CON SICILIA SCRIVE AD AZIENDE GDO "PREOCCUPATI PER IL RIPETERSI DI FENOMENI SPECULATIVI"

CARO PREZZI DELLA SPESA, U.DI.CON SICILIA SCRIVE AD AZIENDE GDO
“PREOCCUPATI PER IL RIPETERSI DI FENOMENI SPECULATIVI”
(Palermo, 13/5/2020) “Abbiamo accolto positivamente la notizia degli approfondimenti avviati dall’Autorità Antitrust sull’andamento dei prezzi di beni alimentari, detergenti, disinfettanti e altri prodotti essenziali durante l’emergenza covid 19. Negli ultimi due mesi, infatti, più volte la nostra associazione ha dovuto suonare il campanello d’allarme circa un rincaro della spesa che sembrava non trovare giustificazione diversa da rialzi praticati da negozianti e fornitori ‘furbetti’. Con la grande distribuzione siciliana intendiamo, allora, aprire un percorso di approfondimento che porti gli operatori commerciali a chiarire dinamiche di mercato ed eventuali elementi utili a instaurare un dialogo fondato sulle buone prassi e la trasparenza fra associazioni consumeristiche e le principali aziende che ogni giorno riempiono il carrello dei siciliani”.
Lo dichiara Marco Corsaro, commissario regionale dell’U.Di.Con. (Unione per la Difesa dei Consumatori), a seguito dell’invio di una nota con la richiesta di tavoli bilaterali di vigilanza e confronto sui prezzi della spesa. La richiesta è stata inviata ai principali soggetti della Gdo siciliana (Gruppo Arena, Crai Gruppo Radenza, Ergon, Conad Sicilia, Sisa).
“Auspichiamo che l’Agcm – prosegue Corsaro – possa rapidamente giungere a conclusioni che siano chiarificatrici su quanto accaduto o che ancora potrebbe accadere. I presunti ‘fenomeni speculativi’ richiamati dal Garante destano molta preoccupazioni e riteniamo, per altro verso, che dal confronto con le aziende possa concretizzarsi un buon servizio verso la grande platea dei consumatori”.

Visite: 28