Enna Press

Testata giornalistica Online

Calcio mercoledì prossimo inagurato il ristrutturato campo di calcio di Pergusa

Sarà inaugurato ufficialmente mercoledì prossimo il campo comunale di calcio di Pergusa con il nuovo Look del terreno di gioco in erba sintetica. A darne conferma è lo stesso assessore allo Sport e Lavori Pubblici Dante Ferrari.
I lavori sono stati realizzati con un mutuo attivato con l’Istituto per il Credito Sportivo di poco meno di 1 milione di euro. L’iter per l’avvio di questa opera con relativa richiesta del mutuo è stata attivata dal predecessore di Ferrari l’allora assessore allo sport Paolo DI Venti. Un impianto questo che oltre al terreno di gioco con erba sintetica di nuova generazione ha visto il rifacimento degli spogliatoi della rete di recinzione, mentre a quanto pare con le economie del ribasso d’asta, circa 350 mila euro saranno successivamente potenziate le torri faro per l’illuminazione serale ed eventualmente realizzati degli spogliatori aggiuntivi tra l’altro adesso necessari visto le nuove disposizioni del ministero dello sport in materia di anti contagio Covid. Su questo impianto insiste una notevole mole di attività, a partire da quella delle società del Sant’Anna che milita in Prima Categoria, al Lagoreal che è in Terza Categoria, tutte le loro formazioni giovanili oltre che quelle di altre società come l’Enna ed altre ancora. Ma negli orari “buchi” anche l’attività amatoriale degli enti di promozione sportiva. Ma non solo l’impianto di gioco adesso in queste condizioni diventa “appetibile” anche per altre società che lo hanno richiesto per lo svolgimento della preparazione precampionato come ad esempio l’Acireale di Peppe Pagana. Questo significa mettere in moto anche il cosiddetto “turismo sportivo” con benefici per le attività ricettive locali anche perché il campo di calcio si trova in una zona come Pergusa, con diversi impianti sportivi, dall’autodromo, ai campi da tennis, basket ed anche le piscine. E pare che anche che la Federazione Italiana Gioco Calcio sia interessata a utilizzare questo impianto per farne un centro federale giovanile permanente sulla falsa riga di quello già attivo a Gela ma con il vantaggio che farlo a Enna al centro della Sicilia sarebbe facilmente raggiungibile da diversi punti dell’isola.

Visite: 214

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *