Enna Press

Testata giornalistica Online

Automobilismo: OK dalla Scuola Federale per Paparo e Spina

OK dalla Scuola Federale per Paparo e Spina

Le due promesse siciliane hanno conseguito l’attestato di partecipazione al 2° Stage valutativo di karting, organizzato dalla Scuola Federale presso il Circuito Internazionale di Viterbo

Si è concluso con ottimi risultati il 2° Stage Karting della scuola federale Aci Sport.

Michael Paparo e Alfio Spina rientrano in Sicilia da questa proficua esperienza con la certezza di aver fatto in soli due giorni un grande passo avanti nella crescita sportiva, grazie, non solo a delle nuove conoscenze tecniche apprese in breve tempo, ma anche in virtù di un ambientamento in un contesto altamente professionale.

Come ha evidenziato il direttore della scuola federale Raffaele Giammaria, è stato un grande successo e i ragazzi che hanno avuto anche modo di confrontarsi loro, hanno risposto bene alle sollecitazioni dei docenti.

Oltre alle prove in pista, particolare attenzione è stata dedicata alla conoscenza dei mezzi e all’apprendimento dei dati che le stesse prove hanno dato, allo scopo di imparare a riferire, a team menager e tecnici, le sensazioni al volante da tradurre in regolazioni o scelte tecniche sul Kart.

A suggellare il superamento del corso i due piloti hanno ricevuto gli attestati di partecipazione, direttamente dalle mani del Presidente della Commissione Karting ACI Sport Emanuele Pirro, la leggenda 5 volte vincitore della 24 Ore di Le Mans.

Alfio Spina ha commentato: -“Sono molto felice di questi due giorni di test effettuati a Viterbo, ho imparato a spiegare le sensazioni del kart in modo molto più approfondito, desidero ringraziare la scuola federale.

Michael Paparo, ha sottolineato: -“ Per me essere stato selezionato è stato un grande onore, ringrazio l’ Aci, per l’opportunità che ho avuto in questa esperienza molto formativa”-.

Il Delegato Aci Sport Sicilia e referente regionale per il Kart – Armando Battaglia ha commentato:- “L’ approccio al kart avviene spesso a 4, 5 anni in ambito familiare ed è spesso il papà il primo allenatore del pilotino, che può addirittura cominciare a gareggiare a sei anni. I team manager locali prendono a cuore la crescita dei giovani kartisti in modo che possano cominciare una vera e propria carriera. Arriva il momento però, che volendo fare il salto di qualità, il passaggio attraverso la scuola federale è fondamentale, il contesto formativo e professionale decisivo per una prospettiva completa. In tal senso sono convinto che i “nostri” ragazzi abbiano fatto un’esperienza importantissima che sarà per loro di grande aiuto, non solo nelo sport ma nella vita in genere”-.

Visite: 121

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *