Enna Press

Testata giornalistica Online

Ambiente: domenica prossima escursione a Montagna di Marzo e Lago Olivo

Montagna di Marzo sorge nel territorio del Rocca Di Cerere Geopark U.N.E.S.C.O. non lontano dai centri di Piazza Armerina e Barrafranca. Un’imponente altura che sovrasta le campagne dell’entroterra e la vallata del torrente Olivo che sfocia nell’omonimo lago artificiale. Il monte oltre ad essere punto di notevole pregio paesaggistico, per la sua posizione predominante, si è rivelato anche un sito di grande interesse storico e archeologico. Sulla sua sommità, come sui rilievi e nelle contrade circostanti, i segni della frequentazione umana sono numerosi ed attestano la presenza dell’uomo almeno dall’età del bronzo.
In particolare Montagna di Marzo ospitò un grande ed importante centro siculo, poi ellenizzato che sopravvisse fino al periodo romano e bizantino. Gli scavi iniziati negli anni ’60, hanno portato alla luce resti di strutture quali fortificazioni, aree sacre e persino i resti di un teatro romano, che evidenziano la grande importanza che in passato ebbe questo centro. Purtroppo negli anni il sito è stato depredato da molte delle sue straordinarie ricchezze, ma dalle sue necropoli sono comunque emersi reperti di grandissimo pregio. Tutt’oggi non è certo il nome antico di questa città, anche se scoperte piuttosto recenti hanno concretamente suggerito una sua identificazione con l’antica Erbesso.
Finita la visita al sito scenderemo verso la vallata del torrente Olivo, per ritornare al punto di partenza costeggiando le rive del lago. Qui troveremo i resti di antichi mulini ad acqua oggi purtroppo ridotti a ruderi, che sembrano comunque voler narrare lo stretto ed antico legame che ancora vive tra il centro Sicilia e la cerealicoltura.
Quest’ultimo tratto sarà inoltre molto interessante anche dal punto di vista naturalistico; camminando infatti tra tamerici e altre specie tipiche degli ambienti ripariali dell’entroterra, con un po’ di fortuna e procedendo in rispettoso silenzio, non sono da escludere avvistamenti di Aironi cenerini, garzette e altre specie dell’avifauna legate agli ambienti umidi.
Per info e prenotazioni chiamare i seguenti numeri o contattare via mail:
+39 3286812913 Michele
+39 3281357424 Carmen
officinacafeci@gmail.com

Visite: 24