Enna Press

Testata giornalistica Online

Valguarnera: sempre più torrido il clima in vista delle elezioni amministrative di ottobre

Non è dovuta solo al clima l’aria torrida che si respira a Valguarnera in vista delle prossime elezioni amministrative di ottobre. Infatti i due candidati sindaci l’uscente Francesca Draià e lo sfidante Carlo Biuso insieme ai vari gruppi di consiglieri nel consesso civico che li sostengono continuano a “punzecchiarsi” tanto che nei giorni scorsi si è assistita alle dimissioni in massa dei consiglieri “anti Draià”. Ma la prima cittadina uscente continua però imperterrita nella sua campagna elettorale sciorinando in particolare dai social tutto quello che nei 5 anni a suo dire, è stato fatto dalla sua amministrazione. In particolare dalla pulizia della città ma soprattutto alle opere pubbliche che hanno portato a Valguarnera finanziamenti pubblici per diversi milioni di euro. La Draià rivendica anche che con lei il Comune è divenuto veramente la “casa” di tutti i valguarneresi. E per il prossimo 27 agosto alle 19 ha fissato un incontro pubblico dove relazionerà ai cittadini quanto è stato fatto e soprattutto quanto a suo dire c’è ancora da fare. Ma non se ne sta assolutamente a guardare il suo unico sfidante Carlo Biuso appoggiato da una coalizione denominata “Arcobaleno” composta da Pd, Forza Italia circolo Valguarnera, l’Altra voce, e altri movimenti civici. Quindi anche nel caso di Biuso come per la Dragà, eletta nella scorsa legislatura come esponente del Pd ed oggi invece confluita nell’Udc, due coalizioni che mettono insieme tutto ed il contrario di tutto come ormai avviene i tutti i comuni anche più grandi, in occasioni delle elezioni amministrative. Fuori dai giochi momentaneamente il M5S che tra l’altro esprime come cittadino valguarnerese il deputato nazionale Andrea Giarrizzo. Ma nella politica però vale sempre il detto “mai dire mai”…

Visite: 205

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *