Enna Press

Testata giornalistica Online

OPERAZIONE ULTRA. GIARRIZZO (M5S): IL SINDACO DI BARRAFRANCA ACCARDI FACCIA URGENTEMENTE CHIAREZZA PER RISPETTO DEI CITTADINI E DEL RUOLO CHE RICOPRE NELLE ISTITUZIONI

OPERAZIONE ULTRA. GIARRIZZO (M5S): IL SINDACO DI BARRAFRANCA ACCARDI FACCIA URGENTEMENTE CHIAREZZA PER RISPETTO DEI CITTADINI E DEL RUOLO CHE RICOPRE NELLE ISTITUZIONI

ROMA, 6 luglio 2020 – “Il sindaco di Barrafranca Fabio Accardi, indagato per tentativo di corruzione con l’aggravante mafiosa, faccia urgentemente chiarezza per rispetto dei cittadini e del ruolo che ricopre nelle Istituzioni, allontanando il sospetto di possibili infiltrazioni mafiose all’interno del Comune dell’Ennese”. Lo chiede a gran voce il deputato del Movimento 5 Stelle Andrea Giarrizzo.

“Il silenzio assordante di questi giorni da parte del primo cittadino Accardi, – continua il parlamentare – in merito all’avviso di garanzia notificatogli nell’ambito dell’operazione condotta dalla Procura di Caltanissetta – Direzione Distrettuale Antimafia, dai Carabinieri del R.O.S. e dal Comando Provinciale di Enna, ma anche in considerazione della richiesta di dimissioni avanzata dai consiglieri del Movimento 5 Stelle di Barrafranca e dalle altre opposizioni proprio nelle scorse ore, non è più ammissibile”.

“Infine, – conclude Giarrizzo – voglio ringraziare la Magistratura e le Forze dell’Ordine per l’impegno che viene profuso quotidianamente a difesa del nostro territorio e, quindi, per la mole di lavoro espletato nell’ambito dell’operazione Ultra che ha portato agli arresti di 46 persone per reati che vanno dall’associazione a delinquere di stampo mafioso finalizzata all’estorsione aggravata, al traffico e smercio di stupefacenti, alla corruzione aggravata”.

Visite: 31