Enna Press

Testata giornalistica Online

Lionel Messi ambasciatore di OrCam Technologies per sostenere la comunità di non vedenti e ipovedenti

Lionel Messi ambasciatore di OrCam Technologies per sostenere la comunità di non vedenti e ipovedenti

attraverso l’accessibilità tecnologica

La star del calcio condurrà un progetto globale dedicato a persone non vedenti e ipovedenti

Leo Messi: “Assistendo al primo utilizzo di OrCam MyEye da parte dei membri del ‘Dream Team’, mi è stato chiaro fin da subito che questo dispositivo avrebbe cambiato la vita di ognuno di loro. Sono orgoglioso di essere un Ambasciatore OrCam e poter fare la differenza per molte persone.”

BARCELLONA, (10 settembre 2020) – OrCam Technologies, leader nel settore delle innovazioni personali a intelligenza artificiale, ha annunciato oggi che Lionel Messi, leggenda del calcio in tutto il mondo, sarà il nuovo ambasciatore di OrCam Technologies, con l’obiettivo di migliorare l’accessibilità per le persone non vedenti e ipovedenti, grazie alle innovative tecnologie OrCam basate su intelligenza artificiale. La società, con sede in Israele, ha lanciato questa nuova collaborazione con la star del calcio per accrescere su scala globale la consapevolezza di tutti sulle sfide che la comunità dei non vedenti e ipovedenti deve affrontare ogni giorno.

Come parte del progetto, OrCam organizzerà una serie di incontri fra la superstar del calcio e decine di persone provenienti da tutto il mondo che soffrono di disabilità visive, per rendere un sogno realtà: da una parte l’opportunità di conoscere dal vivo un’icona del mondo calcistico, dall’altra ricevere da Messi in persona una soluzione di tecnologia assistiva rivoluzionaria, che accrescerà la loro indipendenza nella vita quotidiana, il dispositivo OrCam MyEye. Ogni anno Messi consegnerà OrCam MyEye a persone non vedenti e ipovedenti che hanno alle spalle storie straordinarie e alcuni di questi incontri avverranno dal vivo. Ognuna di queste persone diventerà membro dell”OrCam Dream Team’ guidato proprio da Messi.

Il primo di questi incontri è avvenuto appena prima che la pandemia da Covid-19 sconvolgesse il mondo. Per Messi è stato un momento particolarmente toccante: “L’emozione è stata incredibile – ha dichiarato. “Incontrare questo straordinario gruppo di persone provenienti da tutto il mondo è stato per me un momento davvero magico e motivante. Assistendo al primo utilizzo di OrCam MyEye da parte dei membri del ‘Dream Team’, mi è stato chiaro fin da subito che questo dispositivo avrebbe cambiato la vita di ognuno di loro. Sono orgoglioso di essere un Ambasciatore OrCam e poter fare la differenza per molte persone.”

Circa 300 milioni di persone in tutto il mondo soffrono di cecità o, a diversi stadi, di disabilità visive. OrCam MyEye aiuta a migliorare sensibilmente la qualità di vita di queste persone.

I partecipanti al progetto provengono da diverse parti del mondo e sono persone non vedenti o ipovedenti. L’incontro con la star del calcio, così come la consegna del dispositivo OrCam, sono stati una sorpresa per i partecipanti, svelata solo al primo evento meet and greet.

“Questo è un momento particolarmente emozionante per me e per OrCam. La storia della fondazione di OrCam è, in primo luogo, una storia di persone che si scontrano con i veri e propri problemi e sfide della vita quotidiana. Il nostro scopo è utilizzare una tecnologia ‘AI as a companion’ che aiuti le persone con disabilità visive in tempo reale, nel mondo reale” spiega il Professor Amnon Shashua, co-fondatore e co-Ceo di OrCam. “Questo dispositivo offre indipendenza nello svolgimento delle attività quotidiane, fornendo agli utenti un supporto fondamentale per sentirsi integrati nella società, in particolare in contesti lavorativi e di istruzione. Questa tecnologia aiuta gli utenti ad amplificare il proprio potenziale innato. Siamo convinti che questa collaborazione con Lionel Messi, che oltre ad essere un atleta ammirato in tutto il mondo, rappresenta al meglio il concetto di sfruttare al massimo il proprio potenziale, ci permetterà di raggiungere milioni di persone non vedenti e ipovedenti.”

OrCam MyEye – Una svolta nel mondo della tecnologia assistiva indossabile

Wireless, leggero e della dimensione di un dito: la tecnologia pionieristica del dispositivo di visione artificiale OrCam MyEye, basato sull’intelligenza artificiale, legge in modo discreto un testo stampato o digitale, da qualsiasi superficie, ad alta voce e in tempo reale per chi lo indossa. Giornali, libri, schermi di computer e smartphone, menu di ristoranti, etichette di prodotti da supermercato e segnali stradali diventano immediatamente accessibili. Altre caratteristiche di OrCam MyEye includono il riconoscimento istantaneo dei volti e l’identificazione di prodotti di consumo, oltre a colori e banconote.

Applicabile magneticamente sulla montatura degli occhiali di chi lo indossa e del peso di soli 22,5 grammi, OrCam MyEye è stato meticolosamente progettato da menti esperte nei campi della Computer Vision e del Machine Learning per essere intuitivo e facile da utilizzare per le persone con disabilità visive. Questo dispositivo è l’unica tecnologia di visione artificiale indossabile che si attiva con il semplice gesto di indicare col dito o semplicemente seguendo lo sguardo di chi lo indossa, consentendo quindi un utilizzo a mani libere, senza la necessità di uno smartphone o di una rete Wi-Fi, con conseguente comunicazione audio in tempo reale e garanzia di riservatezza dei dati.

OrCam MyEye è disponibile in 25 lingue e in 50 Paesi. Il dispositivo di punta della società è stato nominato fra le TIME Best Invention del 2019.

Informazioni su OrCam Technologies: OrCam Technologies, leader nelle piattaforme AI personali e indossabili, è stata fondata congiuntamente nel 2010 dagli innovatori israeliani Prof. Amnon Shashua e Ziv Aviram, anche co-fondatori di Mobileye (una società Intel), leader del sistema di prevenzione delle collisioni e innovatore della guida autonoma. Ispirati da questo sviluppo nella rivoluzionaria tecnologia di visione artificiale che supporta una guida più sicura, OrCam sfrutta la visione artificiale per offrire maggiore indipendenza alle persone non vedenti o ipovedenti, ipoudenti e con difficoltà di lettura. Il dispositivo di tecnologia assistiva OrCam MyEye 2 è stato nominato nell’elenco del TIME Best Inventions of 2019.

Visite: 117

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *