Enna Press

Testata giornalistica Online

Emergenza Coronavirus: appello alla cittadinanza il Movimento Unito Dipendenti 118 "Rimanete a casa"

APPELLO ALLA CITTADINANZA
Cittadini, “fratelli e sorelle” figli di questa nostra amata “Mamma Italia”, siamo un’associazione formata da operatori del 118 Siciliano.
Come ben sapete stiamo vivendo un periodo molto particolare, il virus che si sta diffondendo in Italia sta mettendo a dura prova noi e la nostra amata terra. Siamo tutti in apprensione;
Medici, Infermieri, tutti gli operatori sanitari, tecnici, addetti alle pulizie, operai e tutto il personale degli ospedali, si stanno massacrando per cercare di assistere al meglio i degenti e chiunque abbia necessità, tutti trovano sempre supporto e sostegno.
Di Noi AUTISTI/SOCCORRITORI del 118 insieme a Medici e Infermieri, impiegati in “PRIMA LINEA” la cosiddetta “TRINCEA”, che ci vedete sempre in giro sulle nostre Ambulanze a sirene spiegate, su e giù per la città, per le strade, per vicoli e campagne, cercando come sempre di alleviare le sofferenze altrui….
DI NOI… cosa pensate!!?? Che non abbiamo paura?!?
Anche NOI abbiamo paura, anche noi siamo Cittadini come voi e come voi abbiamo famiglie, figli e genitori in apprensione che ci aspettano a casa, NOI NON SCAPPIAMO, siamo sempre qui pronti e agguerriti più che mai per riuscire ad arginare il “NEMICO”.
Questo nemico chiamato COVID-19, piccolo ma che fa grandi danni, invisibile ma visibilissimo nella scia di morti che sta causando, contro il quale dobbiamo fare fronte comune inevitabilmente, perché se non stiamo attenti e non rispettiamo quelle poche e chiare regole che diligentemente ci hanno chiesto di rispettare, rischiamo veramente e seriamente di non venirne a capo da questa situazione.
Dobbiamo evitare il più possibile l’espandersi dell’epidemia, e questo lo possiamo fare con accortezza e senso di responsabilità TUTTI INSIEME.
Ormai le norme igieniche e di tutela le abbiamo imparate quasi tutti, ma ci sono ancora molti (troppi rispetto alla gravità del problema), che si stanno comportando con leggerezza e questa leggerezza fa più danno del virus stesso.
Noi, “quelli del 118”, ci siamo e ci saremo sempre, tranne se tu, amico utente, non mi prendi in giro, se non mi avverti che potresti essere stato contagiato, se
Movimento Unito Dipendenti 118 Sicilia
Comitato Regionale – Via Vitaliti, 70 – 95125 Catania – Cod. Fiscale 93228660879
Mail: crmud118sicilia@gmail.com Pec: crmud118sicilia@pec.it
non mi dici bene cosa hai fatto, perché se tu non sarai corretto e preciso, allora
in quel caso faresti di me una vittima e non un soccorritore, e questo farebbe
diminuire la forza di questo “ESERCITO” di cui sono parte indispensabile, di
quella ENERGIA che è già al limite minimo.
Quindi cari “fratelli e sorelle”, non abbiamo bisogno né di “GRAZIE”, né di
“APPLAUSI”, né di essere chiamati “EROI”, non perché non ci facciano piacere,
ma perché abbiamo bisogno più della vostra collaborazione, siate diligenti e
rispettate le regole imposte e quelle del buon senso, e se avete bisogno del
nostro aiuto non esitate a chiamarci, ma vi preghiamo di avvisarci del pericolo
che possiamo correre, aiutateci ad aiutare voi e gli altri.
Se siete tornati in Sicilia da una zona ad alto rischio rivolgetevi al servizio che la
Regione Sicilia ha messo a disposizione per tutti al N.V. 800 45 87 87, oppure il
N.V. 1500, sono numeri gratuiti e del personale qualificato vi darà tutte le
informazioni.
USATE LA TESTA, NON FATE COLPI DI TESTA
NON ANDATE AL PRONTO SOCCORSO, se avete bisogno di aiuto chiamate i
vostri Medici di Famiglia, solo in caso di EMERGENZA chiamate il 112/118, ma
avvertite gli operatori se siete potenzialmente a rischio, non avete timore se
siete stati a contatto con chi ha il virus, ma fatelo presente a chi cerca di
aiutarvi.
Tutti insieme riusciremo a vincere questa battaglia, ma solo se tutti insieme
agiamo con sincerità e buon senso.
#RESTATEACASA… NOI NON POSSIAMO, ABBIAMO DA FARE
Cerchiamo di rispettare quelle poche regole che permetteranno di limitare il più
possibile il diffondersi del CORONAVIRUS.
Noi tutti Operatori del Servizio di Emergenza Sanitaria, schierati in PRIMA LINEA
contro il maledetto nemico invisibile, vi RINGRAZIAMO per ciò che farete.
AIUTARE È UN DOVERE MORALE IN UNA SOCIETÀ CIVILE
GRAZIE DA PARTE DEGLI OPERATORI DEL 118 SICILIANO

Visite: 5