Enna Press

Testata giornalistica Online

Da 110 a 260 euro per tonnellata. Rischio raddoppio TARI. Lo Giudice “Regione lavori urgentemente per soluzioni”

Intervenendo poco fa in Aula all’Assemblea Regionale Sicilia, Danilo Lo Giudice ha richiamato l’attenzione del Governo regionale sulla “situazione gravissima e non più sostenibile che riguarda i rifiuti e coinvolge tutti i Comuni.”
Il deputato di Sicilia Vera che è anche sindaco di Santa Teresa di Riva, ha sottolineato “i costi spropositati che i comuni, anche quelli più virtuosi sul fronte della differenziata, sono costretti a sopportare per l’assenza di impianti di conferimento.”
Citando il caso della frazione umida, Lo Giudice ha ricordato che il costo di smaltimento è passato da 110 a 260 euro a tonnellata, ricordando poi che “anche per la frazione dell’indifferenziato la situazione è drammatica e si aggraverà ancora di più con la chiusura fra pochi giorni dell’impianto di Lentini della Sicula Trasporti.”
“I costi – afferma il parlamentare regionale – stanno lievitando in modo insostenibile e non è pensabile che si scarichino sui cittadini col rischio di raddoppio della TARI, soprattutto per quei comuni virtuosi che hanno picchi anche del 75-80% di differenziata.”
Da qui la richiesta avanzata al Governo, alla neo assessora Baglieri ma anche direttamente al Presidente Musumeci “perché si avvii un confronto immediato ma soprattutto si trovino risposte concrete, che dicano quali sono gli interventi e le risorse finanziarie, perché sono necessarie somme ingenti per risolvere il problema.”

Visite: 54

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *