Enna Press

Testata giornalistica Online

CORONA VIRUS19. UNA PANDEMIA AGGRESSIVA CHE HA GIA’ FATTO TANTE VITTIME – di Salvatore Presti

CORONA VIRUS19. UNA PANDEMIA AGGRESSIVA CHE HA GIA’ FATTO TANTE VITTIME

Per vedere le strade così deserte occorre andare indietro nel tempo, a circa 40 anni fa quando si verificò la crisi petrolifera del 1973. Allora si poteva circolare soltanto a piedi o con la bici e vi fu anche il cosiddetto coprifuoco. Tutte le domeniche fu vietato usare automezzi a motore. Solo biciclette e monopattini erano consentiti per spostamenti in città. In quel tempo lo smog era presente in tutte le città, specie in quelle metropolitane, per effetto anche dell’uso indiscriminato degli idrocarburi, con le particelle sottili che causavano crisi respiratori e danni polmonari. La crisi petrolifera ebbe il merito di alleggerire la cappa nei cieli delle città, rendendo l’aria più respirabile. Adesso le motivazioni sono diverse: un virus, il covid19, ci costringe a stare lontani tra noi, onde evitare assembramenti e contagi.
Non ci è dato sapere quando le drastiche misure per contenere il virus saranno tolte. E’ probabile che finché non ci sarà il vaccino dobbiamo fare attenzione agli assembramenti e adottare tutte le raccomandazioni che ci giungono dalle autorità sanitarie. Solo così usciremo dalla pandemia in corso.
Salvatore Presti

Visite: 67

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *