Enna Press

Testata giornalistica Online

Conferenza di Servizi Sp28: il 23 giugno secondo “tentativo”

Si terrà il prossimo 23 giugno il secondo “tentativo” di convocazione della Conferenza di Servizi che dovrà dare esito positivo o meno al progetto esecutivo sulla ricostruzione della Sp28 meglio conosciuta Panoramica, importante arteria di ingresso e uscita da Enna, crollata nel 2009. Un intervento questo definito la “madre di tutti gli appalti” sia per l’entità dell’importo di poco più di 9 milioni di euro ma soprattutto per l’importanza che riveste. Ma questa volta come conferma il dirigente capo del Genio Civile insediatosi lo scorso 5 febbraio Antonio Leone la seduta sarà “reale” e non “virtuale” come quella dello scorso 9 giugno poi andata a vuoto. “Per quella del 9 giugno ci siamo dovuti attenere agli obblighi previsti per la sicurezza alla Pandemia e quindi è stata convocata in remoto – commenta – ma visto che ormai siamo alla fase tre e le maglie si sono leggermente allargate la convocheremo presso il nostro salone dove sono garantite tutte le condizioni di sicurezza”. Quindi per la seconda volta si ritroveranno insieme i rappresentanti del Genio Civile, Libero Consorzio Comuni ex Provincia regionale, Comune, Ispettorato Forestale, Soprintendenza e dell’Autorità di Bacino. E proprio quest’ultimo soggetto è stato determinante per il rinvio della prima seduta dello scorso 9 giugno. Come spiega lo stesso Leone. “E’ vero che i problemi tecnici ci collegamento ci sono stati – continua – tanto che con alcuni rappresentanti di uffici ci vedevamo ma non ci sentivamo o viceversa. Ma fondamentale è stata la richiesta di acquisizione di altra documentazione da parte dell’autorità di bacino e che senza questa non era nelle condizioni di poter esprimere il proprio parere. Quindi in considerazione sia delle difficoltà tecniche che di questa richiesta di ulteriori carteggi è stato deciso il rinvio con un tempo relativamente breve ma nello stesso tempo a mio avviso sufficiente per fare acquisire quella documentazione necessaria”. Quindi nessun ritardo o lentezza ma solamente tempi tecnici da rispettare. “Questo ufficio anche nel periodo del Lockdown ha continuato a lavorare senza sosta – precisa Leone – tutto ciò a fronte di una evidente carenza di personale (28 unità rispetto a non meno di 60 previsti). Stiamo lavorando progetti ed appalti di strade provinciali (Mirabella – Piazza Armerina; Catenanuova Regalbuto; Nissoria – Gagliano; Nicosia – Altesina – Enna), e stiamo lavorando anche su altre. Ed ancora anche su dei fiumi come Calderari, Dittaino, Salso e Torcicoda”. Quindi non ci siamo fermati un attimo”.

Visite: 12