Enna Press

Testata giornalistica Online

Centralina rilevamento onde elettromagnetiche a Enna: precisazione della consigliera Stefania Marino

La sottoscritta Stefania Maria Marino tiene a precisare che la III commissione consiliare permanente composta dai consiglieri Fiammetta, Palermo, Cuci, Firrandello, Guarasci, e in sostituzione del consigliere Lo giudice sempre presente il consigliere Timpanaro, ha effettuato sin dal suo insediamento, diversi incontri con funzionari e dirigenti al fine di accelerare l’iter per la collocazione della centralina di rilevamento delle onde elettromagnetiche, nella zona di monte salvo, tenuto conto che la stessa era stata dismessa molti anni fa, soltanto per cavilli meramente burocratici e non era stata più ricollocata.
La III C.C.P. ha ritenuto opportuno sollecitare l’amministrazione alla collocazione di un traliccio per la collocazione della stessa in quanto un monitoraggio costante e continuo può evidenziare chi dei gestori telefonici sfora la soglia consentita dalla normativa, ciò a salvaguardia della salute pubblica, inoltre ha preteso dagli uffici che si continuasse a lavorare sulla delocalizzazione delle stesse stante che era stata localizzata una area lontana dal centro abitato e idonea alla collocazione delle nuove antenne, tutto questo naturalmente come detto a salvaguardia della salute dei nostri cittadini e finalmente autorizzato dal MISE.
Riteniamo pertanto, che su questo argomento, nessuno può avanzare pretese per fare campagna elettorale non lo abbiamo fatto Noi, riteniamo non lo debbano fare altri, anche perché sulla salute pubblica nessuno può speculare , Noi abbiamo ricevuto , il plauso del Dirigente ing. Reitano Salvatore che ha lavorato insieme alla commissione affinché, venisse istallato il traliccio per riattivare il funzionamento della centralina.
Ovviamente il lavoro è di tutti e non va escluso nessuno del consiglio comunale e degli Uffici preposti.
Tanto si doveva per amore di una città e dovere verso i nostri concittadini.

Visite: 208

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *