Categorie
Uisp

Uisp: Aggiornamenti del ministro Spadafora sulla ripartenza dello sport e del calcio

Aggiornamenti del ministro Spadafora sulla ripartenza dello sport e del calcio
Il ministro dello sport ha chiarito i tempi della ripresa, sport individuali dal 4 maggio e allenamenti di calcio dal 18. Lavoro sportivo: indennità anche ad aprile
La volontà di creare le condizioni per il riavvio dello sport dello sport di base, quella di garantire tutele al lavoro sportivo e sostegno alle palestre e agli impianti del territorio è stata ribadita a più riprese dal ministro allo sport Vincenzo Spadafora in questi giorni. Inoltre il ministro è intervenuto sul tema calcio e ripresa del campionato: “Il mio obiettivo è garantire la sicurezza, non ce l’ho col calcio, anzi sono anch’io un tifoso. In questi giorni ho sentito molte falsità”. Ricostruiamo la progressione delle dischiarazioni del ministro in questi tre giorni, dal 27 al 29 aprile, fornendo le fonti integrali.
Il ministro dello Sport Vincenzo Spadafora, ospite di La7-Omnibus questa mattina mercoledi 29 aprile, vede farsi sempre più stretto il sentiero che dovrebbe portare alla ripresa del massimo campionato di calcio. E fa appello alla Lega calcio di Serie A, perché cominci a pensare a un piano B. Inoltre, ha aggiunto il ministro: “Stiamo lavorando al protocollo per la riapertura delle palestre, dei centri danza e di tutti i centri sportivi del territorio, lo sottoporremo quanto prima al Comitato tecnico-scientifico, perché a maggio vorrei tanto che riaprissero in sicurezza anche questi altri centri, insieme ovviamente a tutti gli sport di squadra, al calcio e a tutti gli altri”.
INTERVISTA DEL MINISTRO SPADAFORA SU LA 7-OMNIBUS (mercoledi 29 aprile)
Aggiornamenti del ministro Vincenzo Spadafora su vari aspetti del mondo dello sport. “Oggi pomeriggio, martedi 28 aprile, si é svolto l’incontro col Comitato tecnico scientifico sulla necessitá per lo sport di base di ripartire al piu presto. Il mio auspicio é riaprire entro il mese di maggio tutte le palestre, i centri danza e gli impianti del territorio, sulla base di un protocollo di sicurezza che verrá diffuso al piú presto”.
“Parliamo di un mondo che in questi decenni é stato lasciato da solo. Finita l’emergenza metterò mano ad una migliore codificazione dei lavoratori sportivi. Con un primo intervento di 50 milioni a favore di questi lavoratori abbiamo dimostrato di saperli intercettare e riconoscere. Entro dieci giorni tutti quelli che hanno fatto domanda riceveranno il bonus di 600 euro. I tempi sono stati un pò lunghi perché non c’era alcun precedente. Confermo che il bonus sará esteso anche al mese di aprile. A maggio proveremo di avere altrettante risorse a copertura”.
“Resta il tema degli affitti delle strutture presso i privati: nel decreto che approveremo l prossima settimana ci sará una norma ad hoc”.
“Attraverso l’Istituto per il Credito Sportivo sará concesso l’accesso ad una cifra di 100 milioni che verrá restituita in futuro a tasso zero. Oggi ho firmato il decreto”.
“Il 4 maggio ripartono una serie di attivitá sportive individuali. É piú facile farli ripartire e abbiamo cominciato da loro per evidenti ragioni”.
Il ministro Spadafora, a proposito del calcio e della serie A ha detto “che allenamenti per gli sport di squadra dovrebbero avere inizio auspicabilmente il 18 maggio”.
INTERVENTO MINISTRO SPADAFORA (martedi 28 aprile)
Nel pomeriggio di ieri 27 aprile il ministro Vincenzo Spadafora è intervenuto in diretta sul suo profilo Facebook: “Oggi, ringrazio tantissimo Sport e Salute, il presidente Cozzoli e tutto il suo staff, sono stati bonificati i primi 7.300 bonus, nelle prossime ore altri 20.000, quindi questa settimana chiuderemo a circa 30 mila, e a seguire, entro i prossimi 10 giorni, tutti coloro che hanno fatto domanda riceveranno il bonus di 600 euro, quindi non c’è il tema della soglia di 10.000 euro come compenso dell’anno precedente. Tutti quelli che hanno fatto domanda riceveranno entro i prossimi 10 giorni, il bonus di 600 euro”.
“Questo riguarda chiaramente il mese di marzo; settimana prossima noi approveremo il nuovo decreto in cui ci saranno le risorse anche per il mese di aprile. Le procedure a quel punto saranno molto più facili, perchè abbiamo già tutta la piattaforma attiva, abbiamo già tutta una serie di documentazione e di dati, e quindi anche per il mese di aprile estenderemo il bonus, e se per gli altri lavoratori il bonus sarà, come pare, di 800 euro, sarà di 800 euro anche per i lavoratori sportivi, perché è evidente che debba essere così. Quindi marzo sarà coperto per tutti, aprile sarà coperto per tutti, a maggio sicuramente avremo risorse per fare degli interventi mirati, cioè per capire davvero quali sono le situazioni ancora più critiche ma proviamo anche per il mese di maggio ad avere le risorse per coprire tutta la platea che ne farà richiesta.
Solo questa misura per i lavoratori sportivi, vorrei farlo presente, è una misura di 300 milioni di euro; non era facile reperire queste risorse, in momento in cui già il nostro Paese aveva le sue difficoltà”. (I.M.)

Visite: 61