Categorie
Pallavolo

Pallavolo maschile serie C e D maschile e femminile; i risultati delle ennesi; vince ancora la Roga Agira

Nel campionato di serie C maschile netta vittoria casalinga per la Roga Agira per 3 – 0 sul Mascalucia.
In D femminile sconfitta esterna per la Kentron Enna per 3 – 0 sul parquet del Cus Catania

Visite: 32
Categorie
Basket

Basket serie D continua la striscia di vittorie per la Grottacalda Piazza Armerina

Vince ancora la Grottacalda Piazza Armerina che stasera davanti ai propri tifosi ha battuto per 101 – 66 l’Aci Bonaccorsi. Con questa vittoria per i cestisti della città dei mosaici, al secondo posto in classifica, i play off sono sempre più vicini

Visite: 32
Categorie
Pallamano

Pallamano Maschile serie B: la capolista Pallamano Haenna continua a vincere

Ancora una vittoria per la Pallamano Haenna che continua a guidare la classifica del campionato di Serie B di pallamano maschile. Gli ennesi questa sera anche non giocando al massimo hanno battuto a domicilio il Messana per 36 – 24

Visite: 32
Categorie
Calcio a 5

Calcio a 5 femminile serieD: i risultati delle ennesi

Nel campionato di serie D di calcio a 5 femminile l’Ennese batte per 5 – 2 lo Scio Agira mentre vittoria esterna per 3 – 2 delle Leonesse White Leonforte sul Nicosia

Visite: 27
Categorie
Calcio

Calcio dalla Promozione alla 3^ Categoria; i risultati delle ennesi. Vince in trasferta la Leonfortese

Nel campionato di Promozione vittoria esterna per la Leonfortese per 2 – 1 sul campo dello Scicli. Pari casalingo per 0 – 0 dell’Armerina con lo Sporting Eubea mentre pesante sconfitta per 5 – 1 della Don Bosco 2000 Aidone a Modica.
Nel campionato di Prima Categoria pari del Nicosia per 1 – 1 sul campo della Libertas 2010 mentre con lo stesso punteggio pari interno della Barrese contro il Città di Caltanissetta.
Nel campionato di Terza Categoria, sconfitte per Pantani Villarosa per 1 – 0 a Villalba e del Lagoreal Enna per 4 – 0 sul campo della Buterese.
Vittoria esterna per 4 – 3 della Viola Cerami contro la Tremestierese.

Visite: 29
Categorie
Calcio

Calcio Eccellenza; ennesima sconfitta per l'Enna

Ennesimo kappaò per l’Enna che perde sul campo del Santa Croce per 1 – 0. I gialloverdi rimangono sempre in fondo alla classifica.

Visite: 18
Categorie
Calcio

Calcio serie D sconfitta casalinga per il Troina

Inaspettata sconfitta casalinga per il Troina che davanti ai propri tifosi si fa superare per 1 – 0 dal San Tommaso. Malgrado questa battuta d’arresto il Troina rimane sempre in zona Play off.

Visite: 27
Categorie
Politica

PALERMO, COSTITUITO UN COMITATO D’ONORE SICILIANO PER BETTINO CRAXI.

PPALERMO, COSTITUITO UN COMITATO D’ONORE SICILIANO PER BETTINO CRAXI.
Si è costituito il Comitato d’onore siciliano per il ventesimo anniversario della scomparsa di Bettino Craxi. L’iniziativa, assunta dall’ex assessore regionale Turi Lombardo, dall’avvocato Antonino Gulotta e dal docente universitario Antonio Matasso, è aperta all’adesione di tutti coloro i quali vogliano promuovere o sostenere le diverse attività che, nel corso del 2020, concorreranno a ricordare in tuta l’isola lo statista socialista di origine siciliana. Tra chi ha già aderito, vi sono diversi parlamentari, dirigenti e militanti del Psi e del Psdi siciliani, unitamente a personalità del mondo della cultura e dell’informazione. La lista sarà a breve pubblicata sul sito www.craxi.org/sicilia. Per aderire, è possibile scrivere a sicilia@craxi.org o telefonare allo 091 6195065.

Visite: 44
Categorie
Istituzioni

Partanna, Nicolò Catania replica alla nota dell'associazione Avvocati del Belice

Partanna, Nicolò Catania replica alla nota dell’associazione Avvocati del Belice
“Sull’ufficio del Giudice di Pace diffuso un comunicato scorretto e strumentale”
PARTANNA. Il sindaco di Partanna Nicolò Catania replica alla nota dell’associazione Avvocati del Belice in merito all’Ufficio del Giudice di Pace. “La nota prodotta, pochi giorni fa, dall’associazione in merito alla mia presunta volontà di chiudere l’ufficio del Giudice di Pace a Partanna – afferma il primo cittadino – non può che generare una triste constatazione di come, in un’epoca come la nostra, caratterizzata dalla facilità con cui si possano intorbidire le acque dell’informazione diffondendo strumentalmente verità distorte, un comunicato scorretto nei contenuti e nelle intenzioni possa tentare di travestirsi da vibrata protesta e tutela dei cittadini. Nonostante – continua Catania – l’incontro avuto con il vicepresidente dell’associazione, accompagnato da un collega, in cui è stata manifestata la volontà dell’amministrazione di ricercare e individuare idonee soluzioni atte a mantenere e meglio organizzare il servizio del Giudice di Pace, la nota riporta il dissenso degli Avvocati della Valle del Belice contro una fantomatica “scelta miope” del sindaco evidenziando anche la mancanza di una discussione nel consesso civico. Un dissenso firmato in nome e per conto di tutti gli associati quando, invece, è evidente come la stessa non riporti il pensiero di tutti: una buona parte di essi, infatti, ha, correttamente, preso le distanze da tale nota, mostrando onestà intellettuale. Stupisce e indigna vedere la verità distorta, specie se a farlo sono i rappresentanti di una categoria di professionisti alla quale affidiamo la ricerca e la tutela della giustizia”. Il borgomastro di Partanna prosegue: “In primis, credo valga la pena ricordare come, da anni, seppur in mezzo a molteplici difficoltà, ho dimostrato di voler mantenere il presidio anche a costo di caricare l’Ente Locale delle spese di servizio derivanti, e di avere assicurato la presenza di personale comunale in sostituzione del personale dell’amministrazione giudiziaria. Avendo registrato, nell’ultimo periodo, difficoltà nella gestione del servizio a seguito di rappresentazioni pervenute dagli uffici del tribunale, dagli avvocati professionisti e, in ultimo, da una diffida ricevuta da un legale a intervenire a tutela del personale comunale impiegato nell’ufficio del Giudice di Pace, si è ritenuto opportuno attivare una serie di incontri con il solo fine di trovare soluzioni idonee a risolvere le problematiche emerse e ad assicurare la qualità del servizio reso. Le sollecitazioni che, nel corso degli anni, ho rivolto ai colleghi sindaci dei comuni viciniori, l’analisi delle contingenze effettuata in una specifica conferenza dei capigruppo consiliari e, da ultimo, la richiesta di confronto con l’associazione Avvocati Valle del Belice sono mie iniziative personali volte all’individuazione di soluzioni idonee a mantenere e migliorare il servizio in atto, mettendo i dipendenti in condizioni di lavoro consone”. “Del resto – precisa ancora Catania – fosse stata già conclamata la volontà di sospendere il servizio, non sarebbe stato necessario nessun tipo di incontro o di condivisione, essendo esclusiva prerogativa del sindaco e dell’amministrazione attuare tale scelta. Ormai non stupisce più come a strumentalizzare ogni possibile occasione di discredito, si trovi l’opposizione consiliare e, in particolare chi, firmatario, avrebbe dovuto, proprio per il ruolo istituzionale che riveste, verificare preventivamente, anche attraverso una diretta interlocuzione con il sindaco, la reale volontà dell’amministrazione. Del resto, la mancanza di qualsivoglia reazione dell’associazione Avvocati Valle del Belice di fronte alla paventata chiusura dell’ufficio del Giudice di Pace di Castelvetrano poco tempo fa, la dice lunga sull’evidente strumentalizzazione, probabilmente anche politica, della vicenda.Con l’auspicio che, piuttosto, si spendano parole ed energie nel trovare soluzioni effettivamente utili e costruttive, si intende chiudere l’ennesima sterile polemica e ritornare alla vera essenza della questione: assicurare un servizio importante e adeguato per i cittadini del territorio”.

Visite: 43
Categorie
Associazioni

Marebonus, dodici milioni di euro in più subito per gli autotrasportatori Soddisfazione per Confartigianato Trasporti:

Marebonus, dodici milioni di euro in più subito per gli autotrasportatori
Soddisfazione per Confartigianato Trasporti:
“Per il futuro incentivate realmente le autostrade del mare”
Dodici milioni di euro in più per il contributi marebonus che dovranno essere ribaltati al 100% dagli armatori agli autotrasportatori. È questa la rassicurazione che è arrivata ieri sera dal vice ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Giancarlo Cancelleri. Un successo per Confartigianato Trasporti nazionale e regionale, che lo scorso mese con i rispettivi presidenti, Amedeo Genedani e Salvatore Di Piazza, ha partecipato al tavolo di confronto al ministero, proprio nel momento in cui “padroncini” e piccole imprese avevano deciso di incrociare le braccia contro il caro navi, minacciando il blocco dei Tir.
La problematica è nata con l’aumento del costo del combustibile. Infatti, dal primo gennaio, secondo la direttiva comunitaria Imo2020, il combustibile utilizzato dalle navi deve possedere un tenore di zolfo bassissimo a beneficio di un minore impatto ambientale. Gli armatori hanno dovuto aumentare i loro investimenti e di conseguenza di un 20/30% i prezzi dei noli marittimi a chi si imbarca per effettuare trasporti da e per Italia, Sicilia, Sardegna e Malta.
Ieri il viceministro Giancarlo Cancelleri, ha nuovamente incontrato, dopo l’ultimo appuntamento del 7 gennaio scorso, i rappresentanti degli autotrasportatori prospettando loro la soluzione individuata dal Governo per far fronte nell’immediato al rincaro dei noli marittimi. Un risultato importante per Confartigianato Trasporti, che se da un lato ha accettato questa ipotesi apprezzando l’impegno del viceministro, dall’altro ha ribadito con forza che per il futuro è necessario tornare ad incentivare le autostrade del mare prevedendo esclusivamente contributi diretti agli autotrasportatori, attraverso dei voucher, spendibili al momento della prenotazione degli imbarchi. “Perché la sfida dell’intermodalitá – dicono da Confartigianato Trasporti – si vince solo se si dà la possibilità all’autotrasportatore di scegliere la compagnia armatoriale più conveniente ed efficiente”.
Tra gli argomenti discussi ieri al tavolo, inoltre, anche i costi d’esercizio. Amedeo Genedani, presidente nazionale Confartigianato Trasporti, ha colto l’occasione per sottolineare l’impegno assunto nel protocollo d’intesa del 19 novembre dal ministro dei trasporti Paola De Micheli “per ripristinare le condizioni minime di regolarità e competitività per l’autotrasporto attraverso la ripubblicazione dei costi di esercizio, su cui i dirigenti del ministero dei Trasporti presenti all’incontro hanno confermato di aver definito una proposta che sarà presentata a breve”.

Visite: 27