Categorie
imprese

Mercati Finanziari: Si salvi chi può – di Alberto Dottore

Si salvi chi può!
La domanda che sorge spontanea, direbbe Lubrano, è se in questa situazione, in cui si è venuta a trovare, l’Italia ce la farà ad uscirne fuori o no?
La domanda è alquanto ardua e merita una risposta altrettanto articolata.
L’ottimismo fa a guerra con il pessimismo a giorni alterni.
Se osserviamo il panorama attuale dal punto di vista interno, cioè dall’interno dello stivale, siamo certamente pessimisti per il semplice fatto che ogni qual volta si verifica una crisi di qualsiasi genere non siamo mai pronti ad affrontarla. Basta ricordare ciò che succede a Roma ogni volta che cadono due fiocchi di neve, non siamo mai pronti per affrontare l’emergenza, figuriamoci in uno scenario di emergenza sanitaria mai presentatosi ai nostri occhi fino ad ora.
Ma chi fa il mio mestiere è abituato ad osservare la situazione da un punto di vista più ampio, da un punto di vista internazionale, ed è proprio questo allargamento di orizzonte che mi permette di essere ottimista.
Mai si era visto, prima d’ora, un intervento cosi tempestivo e coordinato delle Banche Centrali, mai si era visto un intervento delle stesse di cosi grande portata, ora potremo criticare anche questo e il modo in cui si è intervenuto e magari si sta intervenendo soprattutto in Europa, fatto sta che proprio questi interventi ci porteranno fuori da questa embasse più totale.
Si dice, inoltre che i mercati finanziari sono anticipatori del ciclo economico, e allora, se cosi è, il mio ottimismo aumenta indiscriminatamente visto che i maggiori indici mondiali hanno fatto registrare performances notevoli nel periodo che va dal 19 marzo al 20 maggio ed alcuni di essi hanno già recuperato interamente le perdite verificatesi durante il lockdown.
Ora, cari lettori di Ennapress, siamo liberi di pensarla come vogliamo e spesso a pensar male ci si indovina, ma la cosa certa è che con il pessimismo non si va da nessuna parte.
AD

Visite: 158