Categorie
Associazioni

I RISTORATORI ENNESI SI COSTITUISCONO IN COMITATO. NASCE IL CREU, COMITATO RISTORATORI ENNESI UNITI

I RISTORATORI ENNESI SI COSTITUISCONO IN COMITATO. NASCE IL CREU, COMITATO RISTORATORI ENNESI UNITI
Insieme per resistere, insieme per progettare, insieme per fare squadra. I ristoratori ennesi si sono costituiti in comitato per fare rete e progettare la ripartenza. Nel giardino della biblioteca Hennaion, nel rispetto delle norme anti covid, ospiti del presidente onorario dell’Associazione cuochi ennesi, Mario Messina , gli addetti alla ristorazione hanno dato vita al primo comitato dei ristoratori che raccoglie il 90 per cento degli addetti al settore. Portavoce del comitato è stato nominato Luigi Mascaro affiancato da Maria Ambra Varisano e Pierelisa Rizzo. L’obiettivo primario è quello di confrontarsi e tracciare un percorso che possa riportare nei ristoranti gli ennesi, gli abitanti dell’hinterland e i turisti siciliani.
Tra i primi impegni c’è quello di chiedere un incontro con i rappresentanti del Comune, per capire quali azioni concrete intende mettere in campo questa Amministrazione per dare un aiuto agli operatori del settore, comprendere a che punto è l’iter di Agenda urbana e quali siano le regole per occupare gli spazi all’aperto, indispensabili quest’anno per la ristorazione.
Nel corso della riunione è stata annunciata la volontà di istituire la turnazione in tutti i ristoranti di Enna, una modalità che già molti ristoratori nel mondo mettono in atto da anni e che consente una rotazione giusta con la possibilità di offrire ai clienti la massima attenzione alle regole di igiene e prevenzione. Il primo turno partirà alle 20, 15 e terminerà alle 21,30. IL secondo turno alle 21,45 per dare la possibilità agli operatori della ristorazione di sanificare prima dell’arrivo del nuovo ospite.
“Bisogna fare quadrato per superare questo momento – dice Luigi Mascaro a nome di tutti i ristoratori – Per questo saluto con piacere l’istituzione di questo comitato che ci vede, per la prima volta, tutti uniti. Chiediamo al Comune di sostenerci ma, principalmente, chiediamo agli ennesi di fidarsi e sostenerci. Comprate ad Enna e mangiate ad Enna”.

Visite: 260