Categorie
sindacati

Coronavirus, Tango e Crimi (Uil Fpl Sicilia): “Ma quali uffici regionali chiusi? Lavoratori sempre in sede rischiano ogni giorno la vita. Oggi un’altra vittima”.

Coronavirus, Tango e Crimi (Uil Fpl Sicilia): “Ma quali uffici regionali chiusi? Lavoratori sempre in sede rischiano ogni giorno la vita. Oggi un’altra vittima”.
Palermo. “Ci sono lavoratori costretti ancora oggi ad andare in ufficio e a mettere a repentaglio la vita nonostante non forniscano servizi essenziali per la cittadinanza. E’ il caso dei dipendenti dei Beni culturali della Regione. Mentre parchi e musei sono stati, infatti, chiusi al pubblico il personale è invece costretto a recarsi ogni giorno in sede senza alcun tipo di protezione. E proprio oggi una dipendente della Soprintendenza di Siracusa ha perso la vita a causa del coronavirus”. Così Enzo Tango e Luca Crimi che guidano la Uil Fpl Sicilia: “Silvana Ruggeri aveva 51 anni e per dedizione e correttezza è sempre stata un modello da imitare. Chiediamo, adesso, all’assessore Grasso quanti altri dipendenti devono perdere la vita prima di chiudere degli uffici che di certo non possono definirsi essenziali per i servizi che forniscono ai siciliani. Se musei, parchi, siti archeologici non sono più accessibili, nessuno deve entrare. Così come nelle Soprintendenze, negli uffici della protezione civile e uffici del lavoro. Serve prima di tutto sicurezza nei posti di lavoro, oggi l’Amministrazione e’ carente. Il governo regionale si confronti con questo sindacato per fare chiarezza e tutelare tutti i dipendenti che devono essere impiegati in “lavoro agile”.

Visite: 45