Categorie
Calcio

Calcio, l’Enna ha presentato il nuovo DS Giuseppe Restuccia

Nella giornata odierna allo stadio Gaeta si è svolta la presentazione del nuovo DS gialloverde Restuccia. Secondo le dichiarazioni rilasciate oggi dalla società il DS sarebbe stato ingaggiato in seguito agli ottimi risultati conseguiti con il Città di Rosolini. Il club granata, infatti, in poco più di due anni è riuscito a ritagliarsi uno spazio tra i protagonisti della categoria, raggiungendo, scorsa stagione, il terzo posto in classifica.
Oltre alla presentazione la società dell’Enna ha anche risposto ad alcune domande, lasciando trapelare delle informazioni importanti. Nelle righe successive vi riportiamo, in modo compartimentato, alcuni degli argomenti toccati durante la presentazione odierna.
La squadra verrà, probabilmente, rivoluzionata in parte. A preoccupare Restuccia non è tanto il reparto offensivo ma quello difensivo, reo di aver concesso troppe marcature alle compagini avversarie. Sono, infatti, ben 39 le reti subite scorso anno; questo dato è parecchio allarmante in quanto mette in evidenza la fragilità difensiva degli ennesi, secondi solo all’Atletico Catania per gol subiti. Oltre al minunzioso lavoro di ricostruzione della difesa, il “New deal” vedrebbe come protagonisti i giovani. Particolare importanza verrà riposta sulle nuove leve e su tutti quei ragazzini che, con sudore e fatica, coltivano quotidianamente il sogno di arrivare in prima squadra. Dall’intervista condotta, inoltre, sembra essere emerso anche una certa stima ed ammirazione per Russo, terzino impiegato con frequenza nella scorsa stagione. La squadra del futuro, probabilmente, verrà costruita attorno a lui.
Il budget per il mercato non è stato rivelato alla stampa ma, certamente, visti gli obiettivi, deve trattarsi di una somma dignitosa. Il club, invero, ha mostrato la voglia di costruire un nuovo ciclo. C’è da puntualizzare un cosa: i target della next season non sono stati rivelati ma si è lasciato intendere più volte che l’Enna l’anno prossimo potrebbe navigare in zone di classifica dignitose e condurre in Coppa Italia un cammino non indifferente.
Per quanto riguarda il mercato da condurre Restuccia attende indicazioni dal futuro tecnico gialloverde. Ha già qualche nome sul suo tacquino ma, prima di agire, preferisce, intelligentemente, confrontarsi e dialogare con il CT. Sarebbe inutile spendere cifre esorbitanti per calciatori non funzionali alla squadra, al gioco ed agli schemi proposti dal tecnico.
Matteo Franco Russo.

Visite: 129