Vivicittà prosegue la sua corsa all’interno delle carceri e dei minorili: da Rebibbia di Roma a Opera di Milano, lo sport collega penitenziari e territorio

Vivicittà prosegue la sua corsa all’interno delle carceri e dei minorili:
da Rebibbia di Roma a Opera di Milano, lo sport collega penitenziari e territorio
Il 22 aprile Vivicittà entra nel carcere di Rebibbia a Roma e in quello di Opera a Milano. In maggio si corre a Torino, Firenze, Genova e tante altre città

Roma, 19 aprile. Vivicittà prosegue la sua corsa di sport e solidarietà negli Istituti penitenziari e minorili di tutta Italia, coinvolgendo i detenuti insieme ad atleti esterni. La “corsa più grande del mondo” organizzata dall’Uisp-Unione Italiana Sport Per tutti, sabato 21 aprile entrerà nel Minorile di Quartucciu (Cagliari) e domenica 22 aprile nel carcere di Rebibbia nuovo complesso, dove sono attesi al via 25 detenuti per la competitiva e 100 per la non competitiva. A loro si uniranno 80 atleti dall’esterno, delle società sportive Podistica solidarietà e Rifondazione Podistica. All’interno del penitenziario è stato ricavato un percorso di 4 km da percorrere tre volte per completare la classica distanza dei 12 chilometri.
Domenica 22 aprile si correrà anche nell’Istituto penitenziario “Opera” di Milano e nel Silvio Paternostro di Catanzaro.
Martedi 8 maggio, nel pomeriggio, Vivicittà entrerà nel carcere Marassi di Genova, grazie al progetto “Porte Aperte” e “Ponte”, promossi dall’Uisp con continuità nell’arco dell’anno. La manifestazione è giunta alla 7^ edizione e prevede un percorso podistico dentro e fuori le mura del carcere, per rendere visibile l’obiettivo delle attività sportive: creare un ponte tra carcere e territorio.

L’11 maggio si correrà al San Michele di Alessandria e sabato 12 maggio nel carcere Gozzini di Firenze. Il 14 maggio si correrà a Torino, Casa Circondariale “Lorusso e Cutugno”, con la partenza alle ore 15.30 e la presenza al via di circa 30 detenuti e altrettanti atleti esterni, molti dei quali dell’Atletica Piemonte.
Le porte del carcere San Domenico di Cassino si apriranno a Vivicittà venerdi 18 maggio, mentre sabato 19 maggio si correrà nella Casa Circondariale di Cremona e giovedi 24 maggio a Roma, Rebibbia femminile e il 28 maggio nella Casa Circondariale di Civitavecchia.

Vivicittà non si ferma qui e prosegue negli Istituti penitenziari italiani e negli istituti minorili:

21 aprile – Cagliari, Quartucciu minorile
22 aprile – Roma, Rebibbia nuovo complesso
22 aprile – Catanzaro, Silvio Paternostro minorile
22 aprile – Milano, Opera
8 maggio – Genova, Marassi
11 maggio – Alessandria, San Michele
12 maggio – Firenze, Gozzini
14 maggio – Torino, Casa Circondariale “Lorusso e Cutugno”
18 maggio – Cassino, San Domenico
19 maggio – Cremona, Casa Circondariale
24 maggio – Roma, Rebibbia Femminile
28 maggio – Civitavecchia, Casa Circondariale
Vivicittà “Porte Aperte” proseguirà a Ferrara, Palermo, Parma, Sassari

Per richiedere accrediti: Ufficio stampa nazionale Uisp, tel. 06-43984316, comunicazione@uisp.it

Visite: 198

Condividi questo Articolo

GUARINO-ASSICURAZIONI