Uisp “Vivicittà” compie 35 anni: domenica 15 aprile il via simultaneo su Radio 1 Rai per 43 città italiane, 12 all’estero e negli Istituti penitenziari di Milano, Catanzaro, Monza e Cassino.

“Vivicittà” compie 35 anni: domenica 15 aprile il via simultaneo su Radio 1 Rai per 43 città italiane, 12 all’estero e negli Istituti penitenziari di Milano, Catanzaro, Monza e Cassino. Si corre per i diritti, l’ambiente e contro la violenza sulle donne.

Roma, 11 aprile. Di fronte ai ragazzi del Liceo Plinio Seniore di Roma, si è tenuta questa mattina la presentazione nazionale di “Vivicittà”: domenica 15 aprile scatteranno simultaneamente 43 città in Italia e 12 all’estero, con il “via” che verrà dato in diretta alle 9.30 da Radio 1 Rai. Vivicittà è una corsa podistica per la sostenibilità, i diritti e l’ambiente organizzata dall’Uisp-Unione Italiana Sport Per tutti e giunta alla 35^ edizione. La distanza classica competitiva è quella di km. 12 con classifica unica compensata, alla quale si aggiungono percorsi variabili tra 2 e 4 chilometri per la non competitiva. Inoltre è prevista una prova speciale sulla distanza di Km. 21,097 (mezza maratona) a Firenze. Domenica 15 aprile si correrà anche in quattro istituti penitenziari: Milano, Catanzaro, Monza e Cassino.

Quest’anno Vivicittà si corre per i diritti, per l’ambiente e contro la violenza sulle donne. “Vivicittà ha anticipato quello che oggi viviamo nel mondo intero, ossia la possibilità per tutti di praticare la corsa per il proprio benessere e non solo per mire agonistiche – ha detto Vincenzo Manco, presidente nazionale Uisp – Insieme a Vivicittà cresce un’idea di città vivibile, di una città che costruisce una mobilità sostenibile e una cittadinanza attiva, anche attraverso lo sport”.

“Vivivicittà è una manifestazione storica, che lega al meglio lo spirito con il quale si muovono la Fidal e la Uisp – ha detto Alfio Giomi, presidente della Fidal –Federazione Italiana di Atletica Leggera – Ci sentiamo molto vicini al lavoro dell’Uisp perché attraverso la corsa si trasmettono valori sani”. Nella conferenza stampa sono intervenuti, tra gli altri, Vanni Loriga, giornalista sportivo; Franco Fava, ex atleta e giornalista; Filippo Corsini, caporedattore Radio 1 Rai; Maura Catalani, Ufficio scolastico Lazio del Miur; Maria Teresa Martelletti, dirigente scolastico Liceo Plinio Seniore Roma.

Vivicittà è una corsa podistica messaggera di pace e convivenza, che sostiene i bambini che fuggono dalla guerra in Siria attraverso un progetto di cooperazione internazionale ed educazione, in collaborazione con la Fondazione Terre des Hommes.

Vivicittà apre un periodo di sport sociale e per tutti molto intenso: martedi 17 aprile si svolgerà “ViviMiguel” a Roma, Milano e in altre città. Si tratta della prima edizione di una mega staffetta su pista 42×1000 metri da correre insieme a tutte le scuole italiane, organizzata da Corsa di Miguel (Club Atletico Centrale), Uisp e Fidal, in collaborazione con Ussi e con il ministero dell’Istruzione. Si proseguirà poi negli istituti penitenziari di Cagliari (21 aprile), Roma-Rebibbia nuovo complesso e Milano Opera (22 aprile), Roma Rebibbia femminile (24 aprile), Torino (8maggio), Firenze-Gozzini (12 maggio). Il calendario di Vivicittà nelle carceri proseguirà sino ad ottobre. Si susseguiranno anche le prove di Vivicittà all’estero, che culmineranno domenica 13 maggio a Beirut, in Libano, con “Vivicittà-Run for integration”.

Vivicittà è anche sostenibilità ambientale: quest’anno la manifestazione podistica Uisp ha compensato 2.285 kg. Di CO2, generati dalla produzione stampa del materiale, mediante creazione e tutela di 1.701 mq di foreste in crescita in Madagascar, come ha certificato Life Gate.

Vivicittà gode della Medaglia del Presidente della Repubblica, del patrocinio della Presidenza del Consiglio dei ministri, del ministero dell’Ambiente, del ministero della Giustizia, del ministero del Lavoro e delle Politiche sociali, del ministero degli Affari Esteri e della cooperazione internazionale.

Vivicittà è sostenuta da: Marsh, broker assicurativo leader in ambito sportivo e da Premia, fornitore ufficiale. C’è la collaborazione della Fidal, di Radio 1 Rai, di Corriere dello Sport, di Agenda 21 e Lifegate.

Ecco tutti i materiali della cartella stampa (foto e info):

https://www.dropbox.com/sh/f2ksulcif4d8x3o/AADBSAGzzGcqidvI8bybxBQia?dl=0

Vivicittà si corre domenica 15 aprile in 43 città italiane e 12 nel mondo. Si corre anche in 4 Istituti penitenziari italiani:

In Italia:
Competitiva – 12 km (e passeggiata ludico-motoria): Aosta, Arco (Tn), Arezzo, Bacoli (Na), Bari, Barrafranca (En), Bolzano, Bra, Brescia, Cagliari, Civitavecchia (Rm), Ferrara, La Spezia, Latina, Livorno, Lucca, Matera, Messina, Mestre (Ve), Padova, Palermo, Pesaro, Pescara, Porto Cesareo (Le), Ragusa, Reggio Emilia, Riccione (Rn), Sala Baganza (Pr), Salice Terme (Pv), Siena, Terni, Torino, Trapani.

Passeggiata ludico–motoria – Km. 2-4: Avellino, Candelo (Bl), Cremona, Gorizia – Nova Gorica, Grottaglie (Ta), Orvieto (Tr), Settimo Torinese (To), Todi (Pg), Treviso.

Mezza Maratona – km. 21,097(e passeggiata ludico-motoria): Firenze

Istituti penitenziari – Km. distanze variabili: Milano, Catanzaro, Monza, Cassino

Nel mondo:

Beirut (Libano), Bengo (Angola), Ginevra (Svizzera), Huambo (Angola), Luanda (Angola), Marsiglia (Francia), Moçamedes (Angola), Nova Gorica (Slovenia), Osaka (Giappone), Sarajevo (Bosnia Erzegovina), Tokio (Giappone), Tuzla (Bosnia Erzegovina), Ivry Vitry – Parigi(Francia), Yokohama (Giappone), Vieux Conde (Francia), Zavidovici (Bosnia Erzegovina).

Vivicittà 2018 si corre complessivamente in 27 Istituti Penitenziari e Minorili:

Prologhi di Vivicittà 2018 in carcere si sono tenuti a Brescia e Voghera il 7 aprile

RAGUSA: casa circondariale di Ragusa, 11 aprile

CALTANISSETTA: Casa circondariale, 13 aprile

ALESSANDRIA: Casa di reclusione “San Michele”, 14 aprile

ENNA: Casa circondariale “L. Bodenza”, 14 aprile

MILANO: Istituto penale minorile “Cesare Beccaria”, 14 aprile

BIELLA: Casa circondariale di Biella Via dei tigli, 14 aprile

CASSINO (FR): Casa circondariale di Cassino “San Domenico”, 15 aprile

CATANZARO: Istituto penitenziario Minorile “Silvio Paternostro”, 15 aprile

MILANO: Casa di reclusione Milano “Bollate”, 15 aprile

MONZA: Casa circondariale di Monza 15 aprile

REGGIO EMILIA: Casa circondariale, 18 aprile

CAGLIARI: Istituto penitenziario minorile di Quartucciu, 21 aprile

MILANO: Casa di reclusione Milano “Opera”, 22 aprile

ROMA: Istituto di pena Rebibbia nuovo complesso, 22 aprile

TORINO: Casa Circondariale di Torino, 8 maggio

ROMA: Istituto di pena Rebibbia femminile, 24 aprile

FIRENZE: Casa circondariale “Mario Gozzini”, 12 maggio

CREMONA: Casa circondariale di Cremona, 19 maggio

Date da definire:

CIVITAVECCHIA: Casa circondariale di Civitavecchia

FERRARA: Casa circondariale di Ferrara

GENOVA: Casa circondariale di Genova “Marassi”

PALERMO: Casa circondariale di Palermo “Pagliarelli”

PARMA: Istituto penitenziario di Parma

SASSARI: Carcere massima sicurezza “Nuchis Ozieri”

SASSARI: Carcere di Bancali Sassari

Visite: 106

Condividi questo Articolo

GUARINO-ASSICURAZIONI