Villarosa, una intera comunità pronta ad accogliere 25 immigrati rifugiati politici

E’ una intera comunità quella villarosana che si appresta ad accogliere come ospiti, 25 immigrati profughi con lo status di rifugiati politici. Questo è stato il segnale arrivato al termine del consiglio comunale di mercoledì scorso dove l’amministrazione comunale guidata dal sindaco Franco Costanza ha incontrato insieme ai rappresentanti dell’associazione Don Bosco 2000 di Piazza Armerina che si è aggiudicato il servizio di assistenza, le associazioni di volontariato locali per spiegare loro gli ultimi dettagli su questo progetto coordinato dalla Prefettura. E proprio le associazioni hanno detto a chiare lettere essere pronti essere coinvolti in questa iniziativa che porterà la comunità villarosana ad essere “contaminata” da nuove culture, esperienze e storie che queste persone per la maggior parte dai 18 ai 28 anni, scappate dalle loro terre per motivi umanitari e di guerra, poteranno in dote. Anche l’associazione Coraggio che nelle scorse settimane era stata molto polemica con il sindaco Franco Costanza reo a loro dire di non aver fornito alla comunità villarosana una adeguata informazione su questa iniziativa, mercoledì scorso ha dato il proprio assenso. Ma a patto che però che ci sia trasparenza nella gestione sopratutto economica di questa iniziativa. In particolare l’istituzione di una commissione di vigilanza e garanzia composta da rappresentanti di tutte le associazioni e consiglieri comunali e una forte campagna di sensibilizzazione per fare comprendere meglio a tutta la cittadinanza la valenza sociale del progetto. E l’idea dell’amministrazione e condivisa da tutti i presenti è quella di prevedere un modello di “accoglienza diffusa” ovvero non ospitarli in una sola struttura ma invece in diverse abitazioni su tutto il tessuto urbano cittadino. E difatti nei prossimi giorni il Comune pubblicherà un bando per chi volesse mettere a disposizione degli appartamenti vuoti. “Per l’arrivi del primo gruppo di questi amici se ne parlerà tra non prima di 6 mesi – ha commentato il sindaco Franco Costanza – ma c’è ancora tanto da fare sotto l’aspetto organizzativo. Ma ad ogni modo la cosa che mi fa estremamente piacere è constatare come l’intera comunità villarosana stia dimostrano un grande senso di civiltà mettendosi nella sua interezza a disposizione per l’accoglienza di questi ospiti che sicuramente arricchiranno da un punto di vista umano le nostre esperienze di vita”.

Visite: 349

Condividi questo Articolo

GUARINO-ASSICURAZIONI