Villarosa; appaltati lavori secondo stralcio per ripristino del Ponte Cinque Archi

Entro il mese l’inizio dei lavori del primo stralcio nei giorni scorsi l’aggiudicazione dei lavori del secondo. E’ la situazione all’attualità sulla vicenda del ponte cinque archi in territorio di Villarosa da cui decine e decine di migliaia di persone di diversi comuni di un vasto comprensorio dalla SS 121 accedevano sino a poco più di due anni fa all’omonimo svincolo autostradale. Ma oggi è off limits per problemi di stabilità del manufatto e di smottamenti di un tratto della SS 121. Infatti nei giorni scorsi l’Anas ha aggiudicato i lavori del secondo stralcio degli interventi da eseguire e che riguardano il consolidamento del ponte e la sistemazione idraulica del fiume Salso, per un importo a base d’asta di poco più di 2 milioni e 900 mila euro. Ad aggiudicarsi provvisoriamente i lavori sulle 55 imprese partecipanti, la Ati Ital Company Srl – Co.Geo Srl con un ribasso del 37,59 per cento e che avrà 300 giorni di tempo per realizzarli. Il primo stralcio invece era stato aggiudicato nello scorso mese di settembre alla Cubo costruzioni di Paternò per un appalto di poco meno di 2 milioni e 200 mila euro. Il cantiere da parte di questa impresa dovrebbe essere insediato entro la fine del mese. Quindi buone notizie per la comunità villarosana che in questi oltre 2 anni non si è mai arresa alla rassegnazione lottando e facendo da “testa di ponte” per altre di diversi comuni di un vasto comprensorio che abbraccia oltre a quello di Enna territori della provincia di Caltanissetta e Palermo e che usufruivano dello svincolo Ponte Cinque Archi attualmente inutilizzabile. E alla fine le legittime rivendicazioni dei cittadini hanno avuto la meglio. Quindi se le cose andranno per il verso giusto senza particolari intoppi entro il 2016 l’ultimazione dei lavori del primo stralcio ed entro la primavera 2017 anche quelli del secondo. Ma le buone notizie sempre in tema di viabilità per il comune di Villarosa non sono terminate infatti nell’attesa che venga che riapra lo svincolo Ponte Cinque Archi, i villarosani potranno utilizzare quello in via di realizzazione nei pressi del viadotto Ferrarelle distante una decina di chilometri. L’esito della conferenza di servizi tra Anas e Protezione civile dello scorso 17 febbraio è stato positivo. Quindi l’ultimo atto prima di arrivare alla gara di appalto dei lavori che dovrebbero aggirarsi intorno a 400 mila euro, è quello di una ultima conferenza di servizi con la partecipazione oltre che dell’Anas e Protezione civile dei sindaci di Villarosa e Enna. Infatti anche se maggiormente interessato è il Comune di Villarosa, territorialmente sia l’area di sosta sulla A19, denominata Ferrarelle dove dovrebbe essere aperto lo svincolo sia la bretella stradale che la collega con la SS 121, ricadono nel comune di Enna.

Visite: 577

Condividi questo Articolo

GUARINO-ASSICURAZIONI