Viabilità: nasce il Gruppo “No pedaggio A20”

Nasciamo su Facebook https://www.facebook.com/Autostradesiciliane ma adesso intendiamo rappresentare realmente un Gruppo di Lavoro, un gruppo di persone che vuole l’abolizione del pedaggio autostradale della A20 Messina Palermo; un’arteria di fondamentale importanza perché collega il capoluogo di Regione a Messina, necessario soprattutto per chi deve andare in Calabria o in altre regioni d’Italia, soprattutto dopo il cedimento del viadotto Himera che ha paralizzato i collegamenti al centro della Sicilia e la A19 Palermo Catania.
Il Gruppo di Lavoro si chiama :

NO PEDAGGIO A20
l’idea nasce a Palermo da un cittadino: Ugo Gravante.
Possono aderire tutti coloro che vogliono contribuire senza distinzione alcuna.
L’eterna incompiuta è lunga 183 km ed è gestita dal Consorzio per le Autostrade Siciliane – CAS, inaugurata a tappe dal 1972 fino al 2005 dove transitano all’anno circa 30 milioni di veicoli imbattendosi in oltre 280 viadotti più di 124 gallerie naturali e circa 30 artificiali.
L’autostrada più inaugurata d’Italia oggiAggiungi un appuntamento per oggi costa mediamente per percorrerla tutta dalle 10.10€ alle 55,70€ in base alla classe del veicolo.
Inizialmente avevamo lanciato una raccolta firme “10.000 firme per l’abolizione pedaggi autostradali Palermo-Messina”

OggiAggiungi un appuntamento per oggi intendiamo costituirci in un Gruppo di Lavoro perché le condizioni dell’autostrada non giustificano il pagamento di servizi inesistenti, l’autostrada è mal servita: condizioni del manto stradale precarissime che mettono a continuo rischio la vita delle persone, le gallerie hanno un illuminazione non adeguata agli standard di sicurezza stradale, i rifornimenti di carburanti presenti nella tratta Palermo-Messina sono insufficienti e tanto altro che solo chi percorre abitualmente l’autostrada conosce.

Abbiamo intervistato recentemente l’Ingegnere Tonti Direttore Regionale Anas Sicilia e il Dott. Faraci Presidente del CAS per trovare una soluzione condivisa con Regione Sicilia e Ministero.

Abbiamo chiesto un incontro condiviso col CAS e il Presidente della Regione Siciliana per discutere ed eventualmente rappresentare la richiesta al Ministero competente a Roma, ma non ci vogliono ricevere.

Adesso ci rivolgiamo ai cittadini a tutti coloro che vogliono realmente discutere, condividere, proporre soluzioni reali.

Il Gruppo di Lavoro NO PEDAGGIO A20 verrà rappresentato da un associazione di Palermo CHI AMA LA SICILIA presieduta e fondata dallo stesso ideatore di quest’iniziativa Ugo Gravante.

È possibile aderire inviando da subito una email all’indirizzo dell’associazione info@chiamalasicilia.it con oggetto NO PEDAGGIO A20 riportando il proprio nome, cognome, residenza e recapito telefonico.

Sarà un impresa ardua ma vogliamo provarci lo stesso, del resto almeno provare non ci costa nulla.

Visite: 446

Condividi questo Articolo

GUARINO-ASSICURAZIONI