Viabilità; la realizzazione dello Svincolo Ferrarelle sulla A19 ingabbiato nella burocrazia

I lavori nei pressi dello svincolo di Ponte Cinque Archi inizieranno a breve. Quelli per l’apertura di quello di Ferrarelle sempre sulla A19 invece rimangono ingabbiati nella burocrazia. Questa è la situazione sulla viabilità del Comune di Villarosa dove in questi giorni finalmente si è avuta chiarezza su quando potrà essere nuovamente utilizzato lo svincolo autostradale di Ponte Cinque Archi distante dal centro abitato 5 chilometri ma che oggi però non può essere utilizzato costringendo sia i villarosano ma che i residenti di altri comuni dell’ennese e del nisseno a spostarsi sino a Enna. L’Anas ha infatti espletato la gara per i lavori di ripristino. Ad aggiudicarseli con un ribasso del 37,38 per cento sull’importo complessivo di poco meno di 2 milioni e 200 mila euro la Cubo Costruzioni Società Cooperativa di Paternò che avrà 300 giorni di tempo per completare i lavori di ripristino del tratto della SS 121, consolidamento del ponte e sistemazione della parte idraulica sul fiume Salso. Rimane invece in una assoluta fase di stallo il percorso che dovrebbe portare all’apertura di un altro vincolo autostradale che darebbe maggiore respiro alla viabilità non solo del comune di Villarosa ma anche del capoluogo. Si tratta di quello che immette sempre dalla SS 121 al viadotto Ferrarelle a pochi chilometri dallo svincolo di Enna. Infatti grazie ad una strada che collega la SS 121 con l’omonimo viadotto si dovrebbe realizzare un’altra comunicazione con la A19. Ma l’istruttoria è ingabbiata tra l’Anas e la Protezione Civile. In un vertice in prefettura davanti al Prefetto ed al sindaco di Villarosa Franco Costanza, i dirigenti del dipartimento regionale di Protezione Civile avevano assicurato di avere le somme disponibili circa 370 mila euro, per la realizzazione dello svincolo a patto che però l’Anas realizzasse il progetto. Impegno che di dirigenti dell’Anas si erano presi. In considerazione di tutto ciò il Comune di Villarosa ha già eseguito i lavori di ampliamento della sede stradale della bretella, che collega la SS121 al viadotto. Ma ad oggi però gli unici interventi eseguiti sono questi perchè sia dall’Anas che dovrebbe realizzare il progetto che dalla Protezione Civile che dovrebbe mettere le risorse economiche c’è l’assoluto silenzio.

Visite: 537

Condividi questo Articolo

GUARINO-ASSICURAZIONI