Vertenza Siram ancora incerto il futuro di 24 lavoratori

L’azienda subentrante continua ad evitare i confronti e per 24 lavoratori lo spettro della perdita del posto di lavoro si fa sempre più reale. E’ la situazione dei dipendenti della Siram la società che sino allo scorso mese ha avuto in affidamento il Global Service di tutte le strutture dell’Asp. Ma adesso l’appalto è stato aggiudicato ad un’altra azienda la Cofely ed a cui secondo degli accordi firmati negli anni scorsi davanti la Prefettura dall’Asp dovrebbero transitare i lavoratori della Siram. Ma a quanto pare la Cofely, malgrado anche i solleciti che arrivano dalla Prefettura, non sarebbe tanto propensa ad onorare l’impegno di rilevare il personale o quanto meno tutti e 24, mettendo sempre ostacoli davanti a questo percorso. E se entro la fine del mese non accadrà nulla, la Siram sospenderà i lavoratori per fine commessa. Venerdì scorso doveva tenersi un altro ennesimo incontro in prefettura alla presenza dei rappresentanti delle due aziende, l’uscente Siram e la subentrante Cofely e delle parti sociali ma è saltato all’ultimo momento. Ed adesso si dovrà attendere un’altra convocazione dalla Prefettura anche se il tempo stringe. E purtroppo come avviene spesso in questo periodo in diverse vertenze lavorative, pare che lo spirito solidaristico tra i lavoratori inizia a scricchiolare. Ed invece che fare fronte comune su una eventuale decisione dell’azienda di fare delle scelte che riguardino non tutti i lavoratori, pare che ci sia qualcuno pronto a mettere sull’altare sacrificale la testa di un collega pur di garantirsi il proprio posto di lavoro e quindi accettare le condizioni che gli verranno eventualmente proposte dall’azienda.

Visite: 567

Condividi questo Articolo

GUARINO-ASSICURAZIONI