Uppi Enna Riparte in città la ricerca degli alloggi per gli studenti universitari.

Riparte in città la ricerca degli alloggi per gli studenti universitari.

Come ogni anno è ripartita la ricerca di alloggi per gli studenti universitari in città, ma quali sono le novità di questa tornata 2018 -2019?
La prima novità importante è il rinnovo dell’accordo territoriale fra il sindacato dei proprietari UPPI e i sindacati degli inquilini SUNIA SICET e UNIAT rispettivamente riferiti a CGIL CISL e UIL . Questo nuovo accordo , in ottemperanza all’ultima convenzione nazionale art. 4 comma 1 della l. 431 /98, firmata in data 25 ottobre 2016 , da una svolta epocale all’applicazione della cedolare secca concordata , con l’obbligo di una attestazione da parte di almeno uno delle organizzazioni firmatarie dell’accodo territoriale. Il vecchio accordo firmato nel 2014, è ormai alla scadenza naturale , le organizzazioni dei proprietari e quella degli inquilini , che da anni lavorano in ottimo rapporto di collaborazione , stanno preparando , cercando di coinvolgere anche l’amministrazione comunale ennese, ma anche le amministrazioni dei comuni della provincia , dato che la convenzione predetta consente anche ai comuni della provincia che superano i diecimila abitanti di presentare accordi territoriali sulla falsa riga della città capoluogo , dando la possibilità ai propri cittadini di usufruire di alcuni dei bonus previsti .
Per quanto riguarda il mercato degli affitti, anche quest’anno, nella nostra città, vi è una flessione al ribasso dei canoni di locazione.
L’abbassamento è dovuto all’immissione sul mercato di un numero sempre più crescente di alloggi che in parte sono stati edificati nelle zone adiacenti l’ateneo e le strutture universitarie, in parte perché si sono liberati numerosi alloggi,dovuta alla transumanza dei proprietari che si sono trasferiti o a Enna Alta o nelle contrade limitrofe alla città. Di fatto risulta una città la nostra con un parco abitativo idoneo a una popolazione di quattrocento mila abitanti. In ultimo ancora una piccola percentuale di affitti in nero che producono una concorrenza sleale nei confronti della maggioranza dei proprietari che registrano i contratti di locazione.
L’Unione Piccoli Proprietari Immobiliari, si consolida ulteriormente sul territorio, crescendo ancora nel numero degli iscritti, nella tutela dei proprietari e nella funzione sociale della provincia.

Visite: 186

Condividi questo Articolo

GUARINO-ASSICURAZIONI