Uppi Enna al secondo anno di attività

E’ il secondo anno di attività dell’Unione Piccoli Proprietari Immobiliari presso il nostro territorio, con un buon risultato sia di adesioni che di conquista di diritti e tutele per la categoria.

Contratti più chiari, più a tutela del piccolo proprietario che ha dovuto subire parecchi danni e beffe negli anni passati, a causa di inesperienza e di patti poco chiari o lacunosi.

Patti dettati da un monopolio che si è spezzato con la nascita di una organizzazione di importanza nazionale, che ha preso la giusta rappresentanza della categoria dei proprietari. Modificando in primo luogo l’accordo territoriale vecchio di parecchi anni, con canoni che non rispondevano più al mercato degli affitti.

Quest’anno, nonostante la schiera di fai da te, di procacciatori d’affari, di associazioni camaleonte e di evasori totali, la ricerca di alloggi per studenti sta entrando nel vivo, con ritardo, ma finalmente si avvia ad una campagna accesa.

L’offerta crescente di alloggi , ha determinato una leggera flessione dei prezzi, che comunque continuano ad essere vantaggiosi per gli studenti universitari, sia per la qualità degli alloggi che si collocano per il 70% sulla fascia medio alta delle condizioni energetiche e di vivibilità.

Anche la città alta comincia a fare registrare un interesse da parte degli studenti, che cominciano ad optare per le vantaggiose offerte messe in essere dai proprietari.

Un quadro generale che promette bene, anche se ancora molto è da fare, da parte dell’UPPI, sia nel dialogo con l’amministrazione comunale che con gli stessi proprietari, che devono prendere maggiore coscienza nel procedere uniti per creare migliori condizioni di contrattazione con le controparti .

Visite: 394

Condividi questo Articolo

GUARINO-ASSICURAZIONI