Unpli OGGI LA PRIMA GIORNATA DEL 5° CORSO DI FORMAZIONE REGIONALE PER LE PRO LOCO

APPALARDO: “CON CATANIA TOURISM LAB OTTIMIZZIAMO RISORSE E PROFESSIONALITA’ DEL TERRITORIO”

> LA SPINA: “CON NEO ASSESSORE DIALOGO E COLLABORAZIONE FATTIVA”

> SANTA VENERINA (CT) – “Con il progetto “Catania tourism lab” abbiamo messo in rete, grazie alla collaborazione e la disponibilità di Unpli Sicilia, tutte le Pro loco provinciali, soprattutto di quelle dotate di Iat (informazione e assistenza turistica), costituendo di fatto dei presidi territoriali importantissimi che potranno garantire uniformità e completezza nell’attività di informazione e di assistenza al turista”, lo ha affermato l’assessore regionale al Turismo, Sandro Pappalardo, sintetizzando i contenuti del progetto a margine dei lavori del 5° corso regionale per dirigenti e operatori delle Pro Loco in corso nella sala conferenze della “Casa del Vendemmiatore” a Santa Venerina (Ct). “Il progetto si sviluppa in alcuni punti fondamentali – prosegue l’assessore Pappalardo – e pone una strategia che va incontro alle reali esigenze dei turisti e che ottimizza le risorse e le professionalità del territorio che, finalmente, cominceranno a dialogare tra loro”.

> La giornata di formazione è dedicata alle associazioni di promozione turistica della Sicilia orientale (Catania, Messina, Enna, Siracusa e Ragusa) ed ha registrato l’adesione di oltre 200 partecipanti e 120 Pro Loco; sono oltre 140, invece, le adesioni alla sessione rivolta alle Pro Loco della Sicilia Occidentale che si terrà domani, 28 gennaio, nel salone dell’albergo Santa Lucia di Cefalù, a partire dalle 9.30.

> Entrambi gli appuntamenti focalizzano l’attenzione sulle novità introdotte dalla riforma del Terzo Settore, sugli aspetti giuridici e fiscali relativi alla gestione delle Pro Loco e le direttive in materia di sicurezza delle pubbliche manifestazioni (misure di safety e security).

> I lavori sono stati aperti dall’intervento del presidente dell’Unione Nazionale delle Pro Loco, Antonino La Spina: “l’aggiornamento continuo – ha detto – è per noi imprescindibile, specie ora che la riforma del terzo settore pone nuove obiettivi e modalità di gestione per le associazioni nazionali, come le Pro Loco”. “Con il neo assessore regionale al Turismo – ha proseguito La Spina – sono già varie le iniziative messe in campo, all’insegna un dialogo e di una collaborazione fattiva. Il nuovo governo regionale è molto attento all’azione delle Pro Loco, il presidente Musumeci conosce e molto bene le attività che svolgiamo: sono sicuro faremo un ottimo lavoro in tutte le iniziative. Ricordo bene, inoltre, che è stato fondamentale il supporto di Nello Musumeci, da presidente della Provincia di Catania, per la crescita delle Pro Loco di Catania”.

> La giornata è proseguita con gli interventi dei relatori sui vari temi, a partire dagli “Aspetti giuridici e fiscali delle Pro Loco” a cura del consulente fiscale Leonardo Torrisi; a seguire la relazione dell’avvocato Ignazio Di Giovanna sui “Rischi connessi alla gestione delle manifestazioni pubbliche: misure di safety e di security” e di Roberto Pelosi su “Responsabilità Civile contro terzi e tutela legale”. Gli interventi della mattinata sono stati aperti dalla dirigente dell’assessorato regionale al Turismo, Daniela Lo Cascio, che si è soffermata sul “Ruolo delle Pro Loco nell’ambito delle attività turistiche regionali”. Nel pomeriggio le relazioni del docente universitario Roberto Russo sulla “Riforma del Terzo Settore” e Mario Barone, responsabile Siae Unpli Nazionale, sui rapporti con la Siae e convenzioni”

Visite: 242

Condividi questo Articolo

GUARINO-ASSICURAZIONI