Università, ultima settimana per poter partecipare ai Bandi dell’Ersu di Enna

Ultima settimana per partecipare al bando di concorso dell’Ersu di Enna per l’attribuzione di borse di studio, altri contributi e servizi per gli studenti dell’Università Kore di Enna per l’anno accademico 2017/2018. Il bando completo è disponibile sul sito www.ersuenna.it o negli uffici di via mulino a vento 9 di Enna alta. La compilazione on line delle domande per accedere ai benefici sarà possibile sino al prossimo 11 settembre alle ore 14. Il 14 di settembre è invece previsto il termine di scadenza per l’upload (caricamento) della richiesta di partecipazione stampata e firmata assieme al documento d’identità valido ed alla eventuale dichiarazione aggiuntiva. L’elenco dei partecipanti all’elenco borse di studio e servizi abitativi sarà pubblicato il prossimo 3 di ottobre. Il 23 ottobre scadrà il termine per i, trasferimento delle domande provenienti da altri enti ed il 25 avverrà la pubblicazione delle graduatorie sia per le borse di studio che per i servizi abitativi. Le borse di studio sono finanziate dal gettito derivante dalla tasse regionale verità dagli studenti al momento dell’iscrizione , dalla quota del fondo integrativo nazionale per le borse di studio resa disponibile dal Miur e da eventuali risorse proprie dell’Ente. Fino a 10 le borse riservate agli studenti portatori di handicap e fino ad un massimo di 3 quelle riservate ad extracomunitari o stranieri o a rifugiati pollici aventi diritto alla protezione e internazionale. Una la borsa riservata a studenti stranieri figli di emigrati siciliane, una quella riservata ai figli di vittime di mafia,una per figli di vittime dell’usura,una per orfani che dimostrino di essere residenti in una struttura di accoglienza. Due le borse riservate a studenti residenti da almeno 5 anni nelle isole minori. I partecipanti dovranno registrarsi al sito www.ersuenna.it, accedere alla applicazione predisposta dall’ente e compilare la domanda on line,stampare e firmare la domanda (autocertificazione) scannerizzare in un unico file PDF l’autocertificazione stampata e firmata, e poi caricare il file
Tiziana Tavella

Visite: 168

Condividi questo Articolo

GUARINO-ASSICURAZIONI