Unione dei Siciliani INCOMPRENSIBILE LA SENTENZA DELLA CORTE COSTITUZIONALE SULLE PROVINCE

INCOMPRENSIBILE LA SENTENZA DELLA CORTE COSTITUZIONALE SULLE PROVINCE

Dichiarazione di Rino Piscitello, Coordinatore nazionale di Unione dei Siciliani:
“La sentenza della Corte Costituzionale sulle province, sostenendo la competenza statale sulla legislazione elettorale anche per gli enti locali, riduce enormemente la portata dello Statuto, eliminando di fatto con un tratto di penna la competenza esclusiva della Sicilia a legiferare sull’ordinamento degli enti locali, e viola il Patto originario tra la Sicilia e lo Stato rappresentato dallo Statuto.
Attribuendo alla legge Del Rio la qualifica di norma di grande riforma economica e sociale, la Corte avalla la democrazia senza popolo da questa determinata e figlia per altro di una sepolta stagione politica.
Chiunque dichiari di concordare con questa sentenza, per ragioni peraltro di puro opportunismo di potere (vedi sindaco di Palermo), è nemico conclamato dell’Autonomia Siciliana.
Auspichiamo che tutti operino per disinnescare questa sentenza e per ristabilire il diritto della Sicilia a decidere sul sistema elettorale degli enti locali anche valutando l’opportunità di una nuova riforma che stabilisca la totale gratuità degli eletti in modo da rendere nullo il principale (incredibile) argomento utilizzato dalla Consulta per bloccare la legge siciliana.”

Visite: 207

Condividi questo Articolo

GUARINO-ASSICURAZIONI