Unimpresa En-Cl; a Valguarnera l’assemblea degli associati

Si è tenuta ieri pomeriggio a Valguarnera, presso il salone parrocchiale della Chiesa Madre in Piazza Madrice, l’Assemblea delle Imprese Artigiane promossa dall’Associazione Unimpresa Enna – Caltanissetta. Tra i partecipanti, un elevato numero di imprese edili, il settore che maggiormente sta risentendo della crisi; innanzi tutto perché sia i contratti con la Pubblica Amministrazione che con i privati si sono completamente bloccati e, a questa mancanza di lavoro, va aggiunto un pesante carico fiscale (del 60%) e l’elevato costo dei lavoratori dipendenti.

Un altro aspetto preoccupante emerso durante l’incontro riguarda il ruolo dell’Ufficio delle Entrate che, nonostante i problemi riguardanti la carenza di lavoro, continua a pretendere che le imprese rispettino gli studi di settore.

Tanti e preoccupanti i problemi per le nostre imprese e poche o nulle le ipotesi di soluzione da parte dello Stato, della Regione e dei Comuni. Ciò che emerso durante l’incontro è una reale voglia di fare, piuttosto che continuare a crogiolarsi nei problemi, iniziando a pensare che si anormale continuare ad adagiarsi nelle lamentele non costruttive. Bisogna iniziare a pensare ed attuare possibili soluzioni che consentano la ripresa delle imprese e, di conseguenza, dell’intero territorio. Interessante potrebbe essere ricominciare a parlare di “risanamento e riqualificazione dei centri storici”, un concetto per anni proclamato ma mai attuato; significherebbe lavoro per l’edilizia e, contemporaneamente, riqualificare centri pieni di storia che diventerebbero appetibile meta turistica e lavoro per i commercianti delle zone riportate in vita. Oltre a garantire lavoro alle imprese, è necessario dare loro l’accesso al credito per consentire l’acquisto scorte, nel caso di commercianti, e di materiale per le imprese. Una soluzione potrebbe essere riuscire ad intercettare i fondi comunitari in maniera precisa e puntuale e, per riuscire in questo, diventa sempre più fondamentale una serrata collaborazione con i Comuni che, nella più rosea delle soluzioni immaginabili, dovrebbero essere autorizzati a gestire direttamente parte dei fondi provenienti dall’Europa.

Quello di ieri sera è stato un primo incontro con la realtà di Valguarnera che si è dimostrata pronta e disponibile ad agire in maniera precisa e determinata. Le imprese, i commercianti, i professionisti ed i movimenti politici presenti hanno dato la loro massima disponibilità ad organizzare un ulteriore incontro che, hanno assicurato, sarà caratterizzato da una presenza ancora più massiccia di imprese e cittadini pronti a difendere i propri diritti.

Visite: 339

Condividi questo Articolo

GUARINO-ASSICURAZIONI