Un grande successo la presentazione del libro Piacìri al Palazzo della Cultura di Catania

Un grande successo la presentazione del libro Piacìri
al Palazzo della Cultura di Catania

In una gremitissima sala conferenze del Palazzo della Cultura a Catania è stato presentato dalla giornalista Laura Pintus “Piacìri”, il libro di viaggio di Emanuele Cocchiaro Editore che invita a scoprire luoghi più e meno noti della Sicilia attraverso le ricette di Roberto Toro, Executive Chef del Belmond Grand Hotel Timeo.

La Sicilia, luogo d’incontro di civiltà millenarie e regione d’origine della casa editrice, è la destinazione scelta per inaugurare il progetto editoriale “In Viaggio con Bianca”, una collana dedicata a personaggi, itinerari, luoghi e paesaggi straordinari. Il volume, presentato in anteprima lo scorso 18 novembre alla cena inaugurale della “Settimana della Cucina Italiana nel mondo” presso l’Ambasciata Italiana a Washington – curata dallo stesso Chef Toro – nasce con la volontà di valorizzare due beni siciliani inseriti dall’UNESCO nel Patrimonio Culturale Immateriale: la Dieta Mediterranea e l’Opera dei Pupi.

Nel raccontare Piacìri, la giornalista Laura Pintus lo ha definito “un compagno di viaggio, un mosaico di culture, materie prime e luoghi che rappresenta la Sicilia, pur con le sue contraddizioni, in un unicum armonioso. È un libro che nasce nel respiro dell’Etna e si conclude a Taormina, con ricette semplici che si possono ripetere nelle nostre cucine”.

Due gli interventi di Martino Vitaliano Di Caudo che leggendo alcuni passaggi di Piacìri ha saputo trasmettere al pubblico presente brevi frammenti immaginari di quanto sia straordinaria la Sicilia con le sue bellezze e i suoi sapori.

“Piacìri è un viaggio attraverso i luoghi, i profumi e i colori della nostra terra – ha dichiarato lo Chef Roberto Toro -. Non si tratta di un classico ricettario, né di una guida del territorio: abbiamo voluto giocare un po’ e trasformare l’idea comune di libro. Mi sento onorato di rappresentare la Sicilia con questa pubblicazione – ha aggiunto Roberto -. Ricordo sempre le mie origini: sono cresciuto in una famiglia contadina fra profumi e odori ormai scomparsi, e da lì è nata la mia passione per la cucina. Inutile dire che il mio piatto preferito sono gli spaghetti al pomodoro … per quanto semplice possa sembrare questo piatto, bisogna saperlo cucinare!”.

“Piacìri è il primo tassello di un progetto molto più ampio – ha spiegato Laura Pintus – un progetto che mira a valorizzare l’Opera dei Pupi, tradizione popolare siciliana che rischia di scomparire e che anche io mi sento di sostenere”. Piacìri si propone infatti come un tramite culturale importante nel panorama siciliano poiché l’esaltazione della Dieta Mediterranea si unisce al bisogno di tramandare un altro patrimonio dell’isola: parte dei proventi della vendita di Piacìri sarà destinata all’apertura a Catania del Teatro dell’Opera dei Pupi, contribuendo a salvaguardare la celebre tradizione popolare che rischia di scomparire.

“La nostra mission – ha affermato il coordinatore editoriale Angelo Barone – è quella di raccontare le bellezze della Sicilia e valorizzare i due beni dichiarati dall’Unesco Patrimonio Culturale Immateriale dell’Umanità. È stato un piacere incontrare Roberto Toro, custode e interprete della Dieta Mediterranea e oggi ambasciatore della Sicilia nel mondo, e lo ringrazio per aver sposato sin da subito la nostra idea di sostenere l’apertura a Catania del Teatro dell’Opera dei Pupi”.

All’incontro, sono intervenuti anche due dei partner dell’iniziativa, nelle persone di Egle Zapparrata, Responsabile Ufficio Stampa di Oranfrizer, portando i saluti dell’Amministratore Delegato Nello Alba, e di Giuseppe Pistone per Sikele.

Egle Zapparrata ha dichiarato: “Oranfrizer ha apprezzato da subito il progetto editoriale di Roberto Toro, le arance che coltiviamo in Sicilia ogni giorno sono muse di molte ricette, il lettore le ritroverà sin dalle prime pagine e poi in molte tappe, persino la biografia dell’autore profuma di zagara. Piacìri ha da subito presentato gli ingredienti giusti per ricevere il supporto di Oranfrizer. La copertina è tricolore, fa immediatamente emergere l’intento di chi sa cogliere la bellezza della Sicilia e vuole rappresentare il Made in Italy, è bilingue, somiglia alla nostra arancia poliglotta che esportiamo con impegno e passione, offre a livello internazionale la possibilità di apprezzare ciò che di più prezioso è custodito solo nei nostri territori, ne condividiamo l’essenza, puntiamo sulla cultura e sull’eccellenza delle origini per proporre sapori che meritano di superare i confini d’Europa”.

“Per noi di Sikele – ha aggiunto Giuseppe Pistone – è un’opportunità straordinaria poter scrivere insieme questo viaggio ed auguriamo a Roberto Toro di raggiungere sempre nuovi traguardi”.

Infine, il saluto commosso di Emanuele Cocchiaro, editore di Bianca Magazine e di Piacìri, che ripercorrendo le tappe della sua nuova avventura editoriale si è detto “emozionato per gli inaspettati risultati raggiunti e per aver pubblicato in poco tempo anche Piacìri, primo testo della collana In viaggio con Bianca”. Cocchiaro ha inoltre ringraziato la sua famiglia per il sostegno e tutta la redazione di Bianca Magazine.

Il progetto è sostenuto da Oranfrizer, azienda siciliana leader nella produzione di agrumi, ortofrutta e spremute, da Sikele, hub enogastronomico all’interno dell’aeroporto internazionale di Catania e da Giannì Motors, concessionaria Nissan.

Visite: 440

Condividi questo Articolo

GUARINO-ASSICURAZIONI