Uisp, presentata la 33^ edizione del Vivicittà di Palermo

Numeri da record per l’edizione 33 del Vivicittà Palermo, presentato stamane presso la sede dell’Ordine dei Giornalisti di Sicilia, nell’ambito della presentazione nazionale. Attesa per la passeggiata: già 3000 le iscrizioni pervenute agli organizzatori.

PALERMO. Con la conferenza stampa nazionale, si è alzato ufficialmente oggi il sipario sulla 33° edizione del Vivicittà, la manifestazione podistica della Uisp, che da sempre coniuga l’aspetto sportivo a quello sociale e solidale. L’appuntamento è per domenica 3 aprile alle ore 10.30 quando, con il tradizionale segnale Rai-GR1 verrà dato il via alla gara podistica . In questa edizione sono coinvolte 43 città in Italia, 18 nel Mondo e in 26 istituti penitenziari. Lo start più importante ed estremamente simbolico arriverà da Lampedusa, con un gruppo di immigrati presenti sull’isola e gli alunni dell’istituto comprensivo Luigi Pirandello di Lampedusa, insieme in una “corsa di frontiera”. In tutto 200 “podisti” per 3 chilometri da percorrere attraversando il centro storico e il lungomare. Quest’anno la gara di Palermo si annuncia come la manifestazione podistica più partecipata dell’isola. La gara competitiva sarà dedicata a Salvatore Balistreri, tra i fondatori dell’Associazione Siciliana Medullolesi Spinali, scomparso poco più di due anni fa. A Palermo la gara partirà da via Libertà, nei pressi del Giardino Inglese. Dodici i chilometri del percorso, suddivisi in due giri da sei che consentiranno ai podisti di “abbracciare” la città e le sue bellezze architettoniche, dal Teatro Massimo, al Politeama, dai Quattro Canti alla Cattedrale.

Insieme alla competitiva, è prevista una passeggiata ludico motoria di 3 km. che prenderà il via alle 9.15, ad aprire la camminata gli atleti in carrozzina Salvo Campanella e Marco Pizzurro per ribadire che lo sport è per tutti e che la disabilità sta negli occhi di chi guarda. “In gara” anche i ragazzi del Centro rieducazione per minorenni del Malaspina, gli studenti del progetto “Vincere da grandi” che a Palermo ha coinvolto l’Istituto comprensivo ‘Giovanni Falcone’ nel quartiere Zen di Palermo, i ragazzi dei Punti Luce di Save the Children e i ragazzi della “Casa di Paolo”, un tempo farmacia dei Borsellino ora scuola di informatica voluta e diretta da Salvatore Borsellino.

 

Centro nevralgico del Vivicittà Palermo, sarà il Giardino Inglese in via Libertà con expo e attività collaterali che prenderanno il via giorno 2 per concludersi il 3, giorno della manifestazione. La gara sarà trasmessa in diretta da Radio Tv Azzurra (canale 646 del digitale terrestre).

LE DICHIARAZIONI

Teresa Di Fresco (Vice presidente OdG): “Lo sport come collante di anime, intenti e solidarietà, è questo il senso di questa manifestazione che abbiamo il piacere di ospitare nella nostra casa; un luogo dai tanti significati e dai valori che sono propri di chi fa informazione.

Vincenzo Manco (Presidente nazionale Uisp): “Voglio ringraziare l’amministrazione comunale per il sostegno dato alla manifestazione, un sostegno non scontato in questo periodo. La nostra presenza a Palermo ha una doppia valenza: è un segnale forte verso il comitato provinciale (commissariato da alcuni mesi n.d.r.), un modo per certificarne il rilancio e un segnale di vicinanza con Lampedusa, per un messaggio di pace e di accoglienza, in un momento particolarmente difficile.”

Leoluca Orlando (Sindaco di Palermo): “ C’è bisogno di sostenibilità nel senso più ampio della parola, armonia fra tutti, e lo sport è territorio di sostenibilità. Una città senza sport non può esistere. Palermo accoglie i migranti non li caccia perché non vuole essere complice di un nuovo genocidio ecco perché ci siamo fatti promotori nel chiedere l’abolizione del permesso di soggiorno.”

Ganda Cascio (responsabile territoriale Terre des Hommes): “Il progetto che vede impegnata la Uisp e questa edizione del Vivicittà, è una importante goccia nel mare della solidarietà. Nel villaggio dove verrà ristrutturato il campetto di basket vivono 1000 bambini a loro è importante dare una cornice di normalità per consentire di andare avanti.”

Totò Antibo: “ Ringrazio coloro che mi hanno invitato, Vivicittà è un’importnate manifestazione e non si può dimeticare; Palermo ha dato molto a questa manifestazione ed ecco che domenica prossima sarà una giornata di festa.”

Fabio Maratea (Pres. Regionale Uisp): Valore aggiunto di questa edizione è la presenza di Save The Children, molti dei bambini che frequenatano i Punti Luce della Zisa e del San Filippo Neri, saranno protagonisti domenica nella non competitiva, così come gli alunni della scuola Cesare Abba”.

Manuela Claysset (Uisp Palermo): “Promuovere l’idea di salute e di benessere, questo un altro punto fermo del Vivicittà a Palermo. Andiamo verso i 3000 iscrittti alla camminata questo è il più bello dei record.”

Francesco La Versa (direttore tecnico della manifestazione): Grazie ai vertici nazionali della Uisp che sono venuti a Palermo per presentare la gara del Vivicittà che non è solo un evento sportivo ma anche un modo per vivere la nostra città, godendo delle sue bellezze storico-monumentali”.

 

Michelangelo Capitano (Dir. Ist. Minori Malaspina): “Per il quarto anno siamo parte integrante del Vivicittà di Palermo e i nostri ragazzi potranno correre insieme a tutti gli altri, senza barriere, senza restrizioni. Si sono allenati due volte a settimana allo stadio delle Palme sotto la guida di un campione come Rachid Berradi e domenica prossima godranno di questa stupenda opportunità”

 

Angelo Meli: Dir. Centro Giustizia Minoriale Sicilia: “Grazie alla Uisp per quello che fa per il mondo penitenziario, grazie per la particolare attenzione che da sempre ha verso un mondo che non deve essere di esclusi.”

PETTORALE N. 1 ALLA FAMIGLIA BALISTRERI

Il pettorale numero 1 della gara competitiva è stato assegnato alla famiglia di Salvatore Balistreri proprio per ricordare la figura dell’uomo che fu tra i fondatori dell’Associazione siciliana medullolesi spinali, scomparso circa due anni fa. E’ stato il sindaco di Palermo, Leoluca Orlando a consegnare il numero 1 nelle mani di Antonella Balistreri che ha ringraziato la Uisp, ricordando che sono manifestazioni come il Vivicittà che danno voce e visibilità ad un popolo che ancora non si vede, quello dei tantissimi medullolesi siciliani.

LE ISCRIZIONI:

E’ ancora possibile iscriversi alla competitiva recandosi direttamente presso la segreteria dello stadio delle Palme – Vito Schifani. Nella giornata del 29 marzo si pagherà ancora 10 euro. Il 30 marzo e l’uno di aprile si pagherà la quota di 15 euro. Giorno 2 aprile, vigilia della gara, si pagherà la somma di 20 euro. Per quanto riguarda invece la passeggiata ludico – motoria, sarà possibile iscriversi fino al 30 marzo alla cifra di 5 euro, presso il negozio Tecnica Sport di via Aquileia.

TESTIMONIAL DEL VIVICITTA’ PALERMO TOTO’ ANTIBO

Sarà la gazzella di Altofonte il testimonial della 33° edizione del Vivicittà di Palermo. Proprio a Totò antibo va il record di vittorie della manifestazione a Palermo (in coabitazione con Yuti Floriani): cinque i successi (1984-1985-1987-1988 e 1989); i primi due nella distanza della mezza maratona. Due le vittorie assolute per Antibo nella “compensata”. Dei Vivicittà di Totò Antibo quello più spettacolare è sicuramente quello datato con la sfida tra Antibo e il keniano Kipsang risolta con una volata vincente e avvincente dell’altofontino.

TERRE DES HOMMES: 1 EURO PER LA COPERTURA DI UN CAMPO DI BASKET IN SIRIA

Sarà Terre des Hommes l’organizzazione beneficiaria della 33esima edizione di Vivicittà. Grazie alla donazione di 1 euro della quota d’iscrizione alla gara per ogni partecipante, UISP si è impegnata a realizzare la copertura di un campo sportivo di basket nel piccolo villaggio libanese di Jdeide Fekehe, nel nord della valle della Bekaa, a 9 km dal confine con la Siria, dove opera da anni Terre des Hommes.

 

A PALERMO SAVE THE CHILDREN AL FIANCO DELLA UISP

In questo 2016 a Palermo ViviCittà ha raccolto la collaborazione e il patrocinio di Save the Children, una delle più importanti organizzazioni internazionali impegnata a salvare i bambini in pericolo e a promuovere i loro diritti. Uno dei programmi di maggiore successo in cui le due realtà collaborano è “Pronti, Partenza, Via!”. Uisp e Save the Children hanno voluto portare questo impegno anche nella manifestazione ViviCittà 2016 di Palermo, un’occasione per promuovere sani stili di vita. ViviCittà non si limita al 3 aprile, giornata della manifestazione: per coinvolgere maggiormente i ragazzi e le ragazze del territorio, il 23 marzo Uisp e Save the Children hanno organizzano, grazie alla collaborazione e alla disponibilità del Comune di Palermo, la manifestazione “Aspettando ViviCittà” presso i Punti Luce della Zisa e nel quartiere Zen. Per ribadire che lo sport è un diritto per tutti i bambini e i giovani.

 

BIGLIETTO BUS E TRAM VALIDO PER L’INTERA GIORNATA

Domenica 3 aprile, in occasione della 33° edizione del Vivicittà il biglietto ordinario Amat da 1,40 euro, per viaggiare su bus e tram – ribattezzato biglietto Primavera – sarà valido per l’intera giornata. Lo ha annunciato oggi il sindaco Leoluca Orlando intervenendo alla conferenza stampa nazionale di presentazione della gara podistica che si è tenuta stamani nella sede dell’Ordine dei Giornalisti. Insieme ad Orlando a rappresentare l’amministrazione comunale l’assessore allo sport e all’urbanistica Giuseppe Gini.

 

GLI SPONSOR DEL VIVICITTA’ PALERMO

Quest’anno tutti coloro che prenderanno parte al Vivicittà, atleti e camminatori grandi e piccoli si disseteranno grazie all’acqua dell’azienda di Milo (CT) Cavagrande. Sarà invece il Forum Palermo che si occuperà del ristoro finale e degli integratori. A sposare valori e mission della manifestazione dell’Uisp anche la Tecnowood, azienda palermitana specializzata nella progettazione e realizzazione di coperture e strutture in legno, acciaio e alluminio. Le spremute di arancia saranno assicurate da Mammarancia. E ancora un grazie dall’organizzazione a GAD Graphic Art Designer, AutoSystem, Vodafone, Mizuno, Tecnica Sport, Ciulla Ascensori, Amico Zampa, Comitato l’Autismo Parla, AILA, Radio TV Azzurra e siciliarunning.it

UN PREMIO PER RAFFAELE DI MAGGIO

Un riconoscimento verrà consegnato a Raffaele Di Maggio il 15enne, tesserato per l’Arci XIII Dicembre, che nei giorni scorsi ha conquistato l’oro nei 60 piani ai Mondiali di atletica leggera indoor Inas (federazione internazionale che si occupa delle discipline sportive per persone con disagio intellettivo-relazionale)  che si sono tenuti ad Ancona. Per Raffaele il tempo di 7”11 che vale la migliore prestazione italiana di categoria (cadetti) anche per la Fidal.

I NOMI IN GARA

L’olimpionico Yuri Floriani sarà la Stella della 33° edizione. L’atleta trentino, siciliano di adozione lo scorso anno ha trionfato a Palermo aggiudicandosi anche la classifica compensata. Un passaggio quasi obbligato quello del Vivicittà per Floriani, in preparazione per le Olimpiadi di Rio. Accanto a lui il giovane Alessio Terrasi, Vito Massimo Catania (già vincitore della manifestazione) e il marocchino Mohamed Idrissi.

L’ANNO SCORSO E’ FINITA COSI’

Yuri Floriani e babara Bennici si sono aggiudicati la 32° edizione del Vivicittà Palermo. Bella la gara al maschile con un terzetto, Floriani, Agnello e Terrasi che ha dato spettacolo dal primo fino all’ultimo dei 12 chilometri. Gara di livello con Floriani che si è aggiudicato anche la classifica nazionale compensata. Al femminile vittoria netta anche per la Bennici, seguita dall’agrigentina Caponnetto, terza Laura Speziale.

INFO UTILI

Nei giorni 1 e 2 aprile il pettorale si può ritirare presso i punti Vodafone del capoluogo siciliano E’ possibile ritirare il pettorale anche domenica 3 aprile dalle 7.30 alle ore 9 presso il Vivicittà Village al Giordino Inglese. Il ritrovo è previsto alle ore 8.30 davanti l’ingresso principale del Girdino Inglese in via Libertà. Orario di partenza della passeggiata ludico motoria 9.15. Orario di partenza della gara competitiva alle ore 10.30 (con il segnale Radio Rai – GR1).

Visite: 564

Condividi questo Articolo

GUARINO-ASSICURAZIONI