Uisp Mondiali Antirazzisti tra un mese al via

MONDIALI ANTIRAZZISTI UISP: TRA UN MESE IL VIA ALLA XXI EDIZIONE. LE SQUADRE ISCRITTE SONO GIÀ 110
DAL 5 AL 9 LUGLIO PER DIRE NO AL RAZZISMO ATTRAVERSO LO SPORT

Roma, 5 giugno – Tra un mese prenderà il via la XXI edizione dei Mondiali Antirazzisti, manifestazione internazionale di sport e inclusione organizzata dall’Uisp, che si terrà a Castelfranco Emilia (Modena) dal 5 al 9 luglio 2017. Si sono già iscritte 110 squadre di calcio da tutta Europa e dal mondo, con l’obiettivo degli organizzatori di arrivare a 200. Ci saranno gli United Glasgow, detentori della Coppa Mondiali Antirazzisti vinta lo scorso anno, composta da ragazzi e ragazze scozzesi e da migranti. Li vedremo scendere in campo con i Rfc Lyons Ska di Caserta, squadra di richiedenti asilo e volontari che partecipano attivamente al progetto “SportAntenne” contro le discriminazioni, promosso da Uisp ed Unar. Così come la squadra Yepp di Torino, composta da ragazzi e ragazze, che si ritrovano nel quartiere multietnico di Porta Palazzo. Dalla Polonia si sono già iscritte due squadre che hanno fatto della rivendicazione dei diritti Lgbti la loro bandiera: si tratta di Aks Zly e Chrzaszczyki (Coleotteri) entrambe di Varsavia, impegnate contro l’omofobia e le discriminazioni. Sullo stesso fronte di impegno, anche le ragazze serbe FemSlam, per la prima volta ai Mondiali. Ci sono squadre che in nome della solidarietà hanno raccolto tanti professionisti, come gli Avvocati di strada di Bologna e altre impegnate su attività di recupero sociale, con gli operatori della Comunità terapeutica “Le Rupe” e Villa Angeli di Sasso Marconi.
Si sono già iscritti anche i giovani peruviani di Deportivo “U”, che vivono in varie località della Germania e dell’Italia e ogni anno si ritrovano ai Mondiali Antirazzisti. Li unisce il comune tifo per l’Universitario, la più blasonata squadra di calcio del Perù, e il comune impegno antifascista: loro accanito tifoso è Adelmo Cervi, uno dei tanti volontari ai Mondiali Antirazzisti. Cervi, 75 anni, è il figlio di Aldo, uno dei sette fratelli Cervi, torturati e poi fucilati dai fascisti il 28 dicembre 1943.

La manifestazione si batte contro violenza, razzismo e sessismo, ci sarà tanto sport, dibattiti e musica. Un festival che al centro avrà partite di calcio no stop, dall’alba al tramonto, tra squadre di 7 giocatori ciascuna, autoarbitrate, nei 14 campi tracciati all’interno del parco di Bosco Albergati. Tutte le squadre si raduneranno a Castelfranco Emilia il 5 luglio mentre giovedì 6 luglio alle 15 è fissata la presentazione sui campi di tutte le squadre e alle 16 ci sarà il fischio d’inizio. Le finali (che si disputeranno ai calci di rigore) sono previste sabato 9 luglio alle 20.
Non solo calcio: nel programma dei Mondiali Antirazzisti sono compresi anche tornei di pallavolo, che ha già all’attivo 12 squadre iscritte. Ci sono anche basket, rugby e dimostrazioni di tchoukball.
Tutte le informazioni e gli aggiornamenti sono sul sito www.mondialiantirazzisti.org, scritto in 4 lingue: inglese, tedesco, francese e italiano.

Visite: 154

Condividi questo Articolo

GUARINO-ASSICURAZIONI