Uisp chiede rispetto per tutte le persone

“Transessualità tra sport e diritti”: superare i pregiudizi, l’Uisp chiede rispetto per tutte le persone

Il convegno nazionale promosso si terrà a Bologna mercoledi 24 maggio, con inizio alle 17.30 nella Cappella Farnese in piazza Maggiore

Roma, 23 maggio. “Transessualità, tra sport e diritti” è il titolo del convegno nazionale organizzato dall’Uisp che si terrà nel capoluogo emiliano mercoledì 24 maggio alle 17.30 presso la Cappella Farnese in Piazza Maggiore 6. Interverranno Paolo Zagatti, presidente ASD Bugs Bologna; Manuela Claysset, presidente Consiglio nazionale Uisp; Susanna Zaccaria, assessora Pari opportunità e diritti persone LGBTQI Comune di Bologna; Marco Giusta, assessore Pari opportunità Comune di Torino; Massimiliano Tarozzi, docente di Pedagogia generale e sociale presso il Dipartimento di scienze per la qualità della vita – UNIBO; Paolo Valerio, Centro SInAPSi – Università Federico II di Napoli (per visualizzare la presentazione di Valerio clicca qui); Maria Grazia Sangalli, presidente Rete Lenford – Avvocatura per i diritti LGBTI; Milena Bargiacchi, Gruppo trans Bologna. Conclude: Vincenzo Manco, presidente nazionale Uisp.

Paolo Valerio è uno dei curatori del testo “Lesbiche. Gay. Bisessuali. Transgender. Una guida dei termini politicamente corretti”, con Anna Lisa Amodeo e Cristiano Scandurra. Per scaricare il pdf clicca qui

Il convegno è promosso da Uisp e da Bugs Bologna, con i patrocini di Comune di Bologna e Unar-Ufficio nazionale antidiscriminazioni razziali, in collaborazione con Sinapsi-Servizi per l’inclusione attiva e partecipata degli studenti e Rete Lenford, Avvocatura per i diritti Lgbti.

L’obiettivo del convegno nazionale è quello di favorire un confronto tra i vari soggetti istituzionali e associativi che si occupano dei diritti delle persone Lgbti, spesso emarginate e discriminate. Quindi costrette affrontare problematiche e difficoltà per affermare la propria identità. L’Uisp considera questo convegno di Bologna una importante tappa di un percorso di interazione con le persone e le atlete Lgbti, con le associazioni, le istituzioni, i rappresentanti del mondo accademico impegnato su questo fronte per provare ad immaginare una nuova cultura nelle relazioni e nei diritti del mondo Lgbti.

Il contesto di riferimento è il mondo dello sport e l’attenzione verrà posta sulle problematiche delle persone transessuali. Qual è la situazione in termini di tutela dei loro diritti nell’ordinamento giuridico italiano? E di pari opportunità? Quali problemi di senso comune, di pregiudizi, di linguaggio si trovano ad affrontare ogni giorno queste persone? Dopo la decisione del Cio-Comitato Olimpico Internazionale, di aprire agli atleti transessuali i Giochi olimpici di Rio, anche il mondo sportivo è stato sollecitato ad aprirsi al confronto.

Compito della Uisp è quello di educare e di promuovere una cultura dei diritti per tutte e per tutti, per uno sport e una società più attenta e sensibile alle differenze. Grazie al rapporto con il Comune di Bologna l’obiettivo è quello di allargare la rete dei soggetti istituzionali coinvolti, come è già avvenuto con l’Università di Napoli Federico II, con il Centro di ateneo Sinapsi e con le associazioni sportive che si espongono in prima fila su queste tematiche. Come è nel caso dei Bugs di Bologna, su sollecitazione dei quali è nata l’idea di questo convegno.

Sabato 27 maggio Uisp Bologna e Bugs Bologna organizzano la VI edizione di Melting (Bo)t, una giornata di sport, uniti contro le discriminazioni. In programma tornei di calcio a 5, maschili, femminili e misti, beach volley e tchoukball. L’appuntamento è in via Serlio 25 alle 11.30, gli incontri proseguiranno fino alle 18.

Visite: 126

Condividi questo Articolo

GUARINO-ASSICURAZIONI