Uisp; A Orvieto Workshop sui corretti stili di vita

Sportpertutti, terzo settore e regioni per nuovi stili di vita attivi: le proposte dell’Uisp nel workshop nazionale di Orvieto

Orvieto, martedì 21 ottobre – Centro Congressi Palazzo del Capitano del Popolo, ore 9.30-17.30

Roma, 8 ottobre – Lo sportpertutti come strategia per “Stili di vita & salute”: è questo il titolo del workshop nazionale che si terrà il 21 ottobre a Orvieto (Centro Congressi Palazzo del Capitano del Popolo, in Piazza del popolo), nell’ambito della III manifestazione nazionale di “Guadagnare salute”, che si terrà nella cittadina umbra il 22 e 23 ottobre.

L’organizzazione è curata dall’Uisp, una delle maggiori associazioni italiane che si occupa di attività motoria e sportiva, insieme alla Regione Umbria e al Comune di Orvieto. Parteciperanno esperti del ministero della Salute, sindaci, associazioni nazionali come Save the Children e rappresentanti delle regioni Toscana, Marche, Lazio, Campania, Umbria.
Verranno presentate alcune delle migliori esperienze promosse a livello territoriale dirette ai bambini, alle famiglie, agli adulti e alle persone anziane. L’obiettivo è quello di proporre un nuovo modello di policy capace di coinvolgere tutti i soggetti in campo, dalle istituzioni alle organizzazioni sociali, per fare rete e rilanciare la sostenibilità del diritto alla salute.
La scelta di tenere un convegno di questo tipo a Orvieto non è casuale: verrà presentato infatti un inedito Protocollo d’intesa tra la Regione Umbria e il Comitato regionale Uisp Umbria, per realizzare un programma di collaborazione su temi quali la promozione di stili di vita attivi, il contrasto alla sedentarietà, il sovrappeso e l’obesità. In questa stessa sede verrà presentata una lettera di intenti tra Uisp e Regione Toscana, con le medesime finalità.

Il convegno inizierà alle 9.30 e terminerà alle 17.15. I lavori sono divisi in quattro sessioni: 1. Bambini, ragazzi e famiglie, 2. La salute mentale come diritto per tutti i cittadini; 3. Adulti e anziani; 4. Una rete tra le reti.
La riflessione conclusiva sarà affidata ad una tavola rotonda dal titolo “Una policy per quale salute?”, a cui prenderanno parte Carla Casciari, vice presidente Regione Umbria e assessore Welfare e Istruzione; Rosa D’Amelio, presidente Commissione consiliare politiche giovanili, disagio sociale e occupazione della Regione Campania; Giuseppe Germani, Sindaco di Orvieto; Almerino Mezzolani, assessore alla Salute Regione Marche; Stefania Saccardi, vice presidente Regione Toscana e assessore Welfare, politiche per la casa, integrazione socio-sanitaria; Nicola Sanna, Sindaco di Sassari; Rita Visini, assessore Politiche sociali e sport Regione Lazio; Vincenzo Manco, presidente nazionale Uisp. La tavola rotonda sarà coordinata da Erika Baglivo, redattrice del TGR Rai Perugia.
Sarà possibile seguire i lavori in diretta video-streaming su www.uisp.it grazie a due finestre, dalle 10 e dalle 16. Oppure su Facebook e Twitter con l’hastag #Dirittiallasalute.

Perché questo convegno di Orvieto è originale e unico nel suo genere?
L’obiettivo è quello di mostrare come istituzioni e privato sociale possono cooperare e realizzare buone pratiche in varie città, in ambito salute e prevenzione. Questo significa innovare e sperimentare nuovi modelli di welfare, partendo dal territorio. Nel corso del workshop di Orvieto verranno presentati i dati della sedentarietà in Italia (fonte: Passi).
Le relazioni saranno esposte dagli stakeholder istituzionali coinvolti negli interventi, in modo da garantire una narrazione esterna, capace di leggere le esperienze senza la lente dell’appartenenza associativa.

Visite: 530

Condividi questo Articolo

GUARINO-ASSICURAZIONI