Cgil e Uil Sicilia su operai morti a Messina

Operai morti a Messina, Falanga (UilTrasporti Sicilia): “Una grande tragedia, erano bravi e seri lavoratori. Ci stringiamo al loro delle famiglie”.

Palermo. “Ci stringiamo al dolore delle famiglie che oggiAggiungi un appuntamento per oggi hanno perso i loro cari mentre lavoravano a bordo del traghetto Sansovino al porto di Messina. Anche questo sindacato sta vivendo una grande tragedia”. Lo sostiene Agostino Falanga, commissario della UilTrasporti Sicilia, che aggiunge: “Speriamo che la magistratura chiarisca il prima possibile le cause di questo tragico incidente. Hanno perso la vita tre validi operai, iscritti a questo sindacato. Li conoscevamo tutti ed erano bravi e seri lavoratori. La vita del mare è una vita difficile che ti costringe a stare lontano da casa per molto tempo. E’ un lavoro crudo e crudele e si investe poco sulla sicurezza, lo denunciamo da sempre. Adesso aspettiamo risposte e speriamo che gli altri tre lavoratori, rimasti feriti, si riprendano il prima possibile”.

COMUNICATO STAMPA

Incidente mortale a Messina: Cgil e Filt, Dinamiche da chiarire ma
un’unica certezza:la mancanza di sicurezza che determina ancora morti

Palermo, 30 nov- Si tratta di un incidente le cui dinamiche restano
tutte da chiarire, ma che rileva tuttavia che sì è determinata una
situazione di mancata sicurezza sull’imbarcazione , ferma per lavori,
che ha coinvolto anche soggetti non addetti alle manutenzioni”: lo
scrivono, in una nota congiunta, il segretario generale della Cgil
Sicilia, Michele Pagliaro, e il segretario della Filt regionale, Franco
Spanò. I due esponenti della Cgil esprimono cordoglio e vicinanza ai
familiari delle vittime, rilevando che “sono troppi gli incidenti che
accadono nei porti, che segnalano che i livelli di sicurezza sono
inadeguati e che i protocolli di sicurezza non bastano. Oltre a
individuare cause e responsabilità- sottolineano Pagliaro e Spanò- va
verificato l’esatto rispetto delle leggi sulla sicurezza pensando anche
se necessario a un loro adeguamento”.

 

Visite: 185

Condividi questo Articolo

GUARINO-ASSICURAZIONI