Uil Sicilia su Custodi nei Musei

Beni culturali, Borrelli (UilTemp): “Custodi di notte nei musei? Un’indecenza. La Uil chiede turni razionali e non clientelari”.

PALERMO. “Nei musei e nei siti monumentali è indecente che i custodi vengano destinati a turni di notte senza alcuna reale necessità. E poi manca il personale per garantire l’apertura nei festivi”. Lo dice il segretario regionale della UilTemp, Gianni Borrelli, commentando così lo scontro tra la soprintendente ai Beni culturali, Maria Elena Volpes, e i Cobas in merito alla gestione del personale utilizzato la notte al Castello della Zisa. E Borrelli spiega: “La Soprintendente ha voluto limitare gli sprechi ma per risolvere il problema serve una contrattazione, più volte chiesta dalla Uil, per modificare le norme che servono solo ad imboscare gli amici e fargli avere pure qualche maggiorazione a fine mese. I siti che restano chiusi per turisti e visitatori fanno un danno enorme alla nostra Isola. E’ un dovere, quindi, prevedere turni razionali e non clientelari. Inoltre, ribadiamo, che si può ricorrere all’ausilio del personale Asu, già disponibile ad affiancare i custodi”.

Visite: 598

Condividi questo Articolo

GUARINO-ASSICURAZIONI