Uil Sicilia “L’installazione degli impianti di videosorveglianza nei nuovi punti INPS è insufficiente a garantire la sicurezza dei lavoratori”: a

“L’installazione degli impianti di videosorveglianza nei nuovi punti INPS è insufficiente a garantire la sicurezza dei lavoratori”: a dichiararlo è la Uil Pubblica Amministrazione Sicilia attraverso il segretario generale Alfonso Farruggia e il coordinatore UILPA Inps Antonio Borzilleri che, in una nota, spiegano le motivazioni che hanno indotto il sindacato, congiuntamente alla Cisl e alla Cisal, a non sottoscrivere l’accordo relativo alla dotazione degli strumenti nei locali dell’Istituto inaugurati di recente, in seguito al protocollo con il Comune di Palermo.
“A seguito di alcuni tragici episodi avvenuti di recente, quali lo stupro della dottoressa in provincia di Catania, in un luogo dove peraltro la telecamera era presente – si legge in una nota – e il tentativo di darsi fuoco messo in atto da una donna presso la sede INPS di Torino, oltre alle aggressioni fisiche e morali ormai all’ordine del giorno presso i nostri sportelli, non possiamo accettare un accordo così debole per la sicurezza dei dipendenti”.
Tutti i dettagli in allegato
Grazie per l’attenzione e buon lavoro

Visite: 213

Condividi questo Articolo

GUARINO-ASSICURAZIONI