Turismoe spettacolo, un anno di sinergie e nuovi associati

Turismo e spettacolo, un anno di sinergie e nuovi associati

Opportunità di crescita e di sviluppo attraverso eventi , food e tour

In ogni appuntamento coinvolte le professionalità degli “Artigiani della cultura”

Giovani, intraprendenti, incisivi e in cerca di sviluppo. Ecco gli “Artigiani della cultura”, il cuore pulsante della categoria Turismo e Spettacolo di Confartigianato Palermo che ieri pomeriggio, nell’auditorium del Mercato Excelsior di via Cavour, ha celebrato il primo anno di attività.

Un anno in cui gli associati sono cresciuti di mese in mese. Oggi sono una trentina e non è certo un numero indifferente per una categoria nata da poco.

Ieri, all’evento patrocinato dal Comune e da Siciliando, c’erano i vertici di Confartigianato Imprese Palermo. Sul palco, Davide Morici, presidente della categoria, che ha chiamato, man mano, i vari ospiti per dare ai presenti testimonianze concrete di ciò che è stato fatto.

Un susseguirsi di slide che hanno raccontato l’avvio dei corsi di formazione per gestori B&B e strutture extra alberghiere, con l’obiettivo di promuovere la qualità dell’accoglienza. Spettacoli dopo spettacoli, eventi internazionali come il TangoFest Palermo o il Palermo swing festival per quanto riguarda la musica, o ancora la Mondello Cup, sul versante dello sport. E poi grande impegno sul sociale, che ha visto la categoria Turismo e Spettacolo in prima linea per aprire un tavolo con l’amministrazione comunale sul tema delle barriere architettoniche, proponendo la realizzazione nei negozi del centro storico, degli scivoli per i portatori handicap.

“Ciò che di vincente c’è stato – ha spiegato Davide Morici – è che in ciascuno dei nostri eventi, e sono tantissimi per elencarli davvero tutti in un solo pomeriggio, in prima linea sono stati coinvolti i nostri associati. E quindi i turisti arrivati in occasione del TangoFest o dello swing, sono stati seguiti, indirizzati e coccolati proprio dai nostri associati, da chi si occupa di strutture ricettive piuttosto che di ristorazione o di tour guidati. E ancora abbiamo coinvolto architetti, tecnici di audio e suono per tutti gli eventi da noi patrocinati, offrendo così concrete opportunità di lavoro e di sviluppo”.

Alla giornata di ieri erano presenti per il Comune di Palermo, il consigliere Giulio Cusumano e il presidente di Siciliando, Vincenzo Perricone che hanno portato la loro testimonianza. Al microfono, accanto a Morici, per Confartigianato Imprese Palermo, il vice presidente Matteo Pezzino. “L’istituzione di questa categoria – ha detto Pezzino – è stata una scommessa. Una scommessa che oggi possiamo giudicare particolarmente vincente. Siete riusciti a portare una ventata di innovazione all’interno di Confartigianato e l’auspicio è che, tra non molto, nascano nuove categorie di Turismo e Spettacolo nel resto della Sicilia e anche a livello nazionale”.

Visite: 181

Condividi questo Articolo

GUARINO-ASSICURAZIONI