Turbolenze nel PD ennese arriva una nota di chiarimento dalla segreteria regionale

In merito alle notizie di stampa di questi giorni relativamente al partito di Enna si precisa quanto segue:

La settimana scorsa è stato dato mandato al nuovo responsabile nazionale dell’organizzazione, Andrea Rossi, di predisporre il regolamento per il congresso da sottoporre all’approvazione della commissione nazionale di garanzia. Tale Iter è stato reso necessario dalla scadenza del commissariamento dal 26 ottobre 2016 e non rinnovato.

Sulle vicende politiche, in primis la mozione di sfiducia al Sindaco di Enna, in assenza degli organismi dirigenti e col commissariamento non più in essere, le decisioni sono esclusivamente e legittimamente in capo al gruppo consiliare del Partito Democratico di Enna. A nostro avviso restituire al partito di Enna il proprio gruppo dirigente aiuterebbe ad affrontare, nelle sedi opportune e con la serenità che la questione merita, la vicenda ‘sfiducia’, essendo convinti che ci sono i margini per una soluzione condivisa dalla totalità del partito.

Riteniamo auspicabile evitare voci infondate di espulsioni, lavate di capo ed altre storie ridicole che aggravano solamente la già delicata situazione del partito ennese accendendo un clima di ostilità interno che invece va domato.

Domani il responsabile organizzazione del pd siciliano, Antonio Rubino, sarà a Roma per affrontare, tra le altre questioni, anche quella relativa alla chiusura definitiva del ‘caso Enna’.

Nota della segreteria regionale del Pd.

Visite: 381

Condividi questo Articolo

GUARINO-ASSICURAZIONI