Troina successo per la Storia dell’Arte in musica di Sebastiano Occhino

Troina (En) – Rubens protagonista de “La Storia dell’Arte in Musica” di Sebastiano Occhino

L’evento ha concluso ieri, sabato 2 Settembre, la mostra “Rubens e la pittura della Controriforma”

E’ stato Pieter Paul Rubens il protagonista assoluto ieri, sabato 2 Settembre, dello spettacolo “La Storia dell’Arte in Musica” del compositore Sebastiano Occhino in scena alla Torre Capitania di Troina in occasione della conclusione della mostra dedicata al pittore fiammingo. L’evento, si ricorda, è stato organizzato dal Comune di Troina con in testa il sindaco Sebastiano Fabio Venezia e l’assessore Giuseppe Macrì, in collaborazione con la Pro Loco e FMO Communication, ed era inserito all’interno del calendario degli eventi “Estate Troinese 2017”.
L’opera “Musical Art” dedicata a Rubens è stata per la prima volta, infatti, proposta al pubblico proprio durante lo spettacolo di ieri e grande risalto è stato dato ai due dipinti esposti alla Torre Capitania, “Madonna con bambino” e “Lot con la famiglia in fuga da Sodoma”.
Occhino ha proposto all’attento pubblico anche le opere “Musical Art” dedicate ai pittori italiani che Rubens studio ed ammirò durante il suo soggiorno nella penisola: da Tiziano Vecellio (in mostra virtuale anche il dipinto “Ritratto di Paolo III col camauro” anch’esso esposto a Troina), a Tintoretto, Veronese e i maestri del Rinascimento Michelangelo Buonarroti, Raffaello Sanzio e Leonardo da Vinci. In conclusione in mostra virtuale i dipinti del pittore siciliano Pietro Novelli e richiesta dal pubblico la visione dell’opera “Musical Art” dedicata a Caravaggio, pittore contemporaneo a Rubens.
Durante lo spettacolo Sebastiano Occhino, che per ogni pittore, si ricorda, ha composto un’apposita colonna sonora, si è soffermato su alcuni dipinti realizzati da Rubens ispirati ad alcune opere di altrettanti grandi maestri della storia dell’arte (Caravaggio, Leonardo da Vinci e Michelangelo Buonarroti), a testimonianza dell’importanza rivestita dall’arte italiana nella formazione del pittore fiammingo, uno dei massimi esponenti della pittura barocca europea.
Grande emozione ha suscitato l’ascolto delle colonne sonore scritte da Occhino e al termine dello spettacolo il pubblico ha abbracciato con un caloroso applauso il compositore ennese.

Visite: 270

Condividi questo Articolo

GUARINO-ASSICURAZIONI